Salute

Caltanissetta perde il sorriso solare di Sonia Rizza: fatale un arresto cardiaco per la nissena di 46 anni

Redazione

Caltanissetta perde il sorriso solare di Sonia Rizza: fatale un arresto cardiaco per la nissena di 46 anni

Sab, 17/04/2021 - 16:45

Condividi su:

Caltanissetta perde il sorriso solare di Sonia Rizza: fatale un arresto cardiaco per la nissena di 46 anni

Una luce che si è spenta nel buio, avvolta dal buio. Nella notte, Sonia Rizza, 46 anni è morta a causa di un arresto cardiaco: la donna, positiva al covid, è spirata tra le sue mura domestiche dove si trovava in isolamento.

Gioiosa, solare, frizzante, coinvolgente. Una persona splendida, molto conosciuta ed apprezzata nel capoluogo nisseno. Aveva il dono dell’empatico coinvolgimento: la sua vitalità ed il suo sorriso, erano l’irresistibile magnete, che catturavano le persone che hanno avuto la fortuna di condividere con lei percorsi di vita comuni.

Nel lavoro, nella famiglia, nel suo essere mamma (due figli), impreziosiva e viveva al meglio ogni aspetto della sua esistenza. Con molti nisseni aveva vissuto da protagonista, l’epopea giovanile del mitico Viale della Regione tra la fine degli anni ’80 e l’inizio dei ’90: una luce vivida che già da allora brillava in maniera sfavillante. Uno splendore gioioso inimitabile ed indimenticabile.

Tragiche, convulse e strazianti, gli ultimi “passi” che l’hanno condotta nel buio. Intorno alle 2 ha accusato un malore. La telefonata al 118 e l’arrivo dell’ambulanza: positiva al covid, era in isolamento dall’8 aprile e nessun segnale di malessere, asintomatica. I soccorsi, accortisi dell’arresto cardiaco, hanno praticato le manovre di rianimazione cardiopolmonare e tentato il trasferimento presso l’ospedale nisseno. Una forsennata corsa purtroppo vana: Sonia è giunta priva di vita in ospedale.

La notizia si è diffusa in un battibaleno per la città: dolore e sgomento hanno “attraversato” il capoluogo nisseno. Numerosi messaggi di cordoglio e social inondati da post e messaggi. Alla famiglia di Sonia, le più sentite condoglianze dell’editore ed amico Michele Spena.

Necrologi di Caltanissetta