Salute

Visite a cantieri di Bolognetta e Caltanissetta, sottosegretario Cancelleri: “Stiamo lavorando senza sosta”

Redazione

Visite a cantieri di Bolognetta e Caltanissetta, sottosegretario Cancelleri: “Stiamo lavorando senza sosta”

Mar, 21/06/2022 - 17:25

Condividi su:

Il Sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili Giancarlo Cancelleri, accompagnato dai tecnici Anas, dall’AD di CMC Ing. Paoletti e dal Commissario straordinario e direttore regionale Anas ing. Celia, ha visitato i cantieri di Caltanissetta e Bolognetta.

“Ennesima giornata di sopralluoghi sui cantieri Anas presenti in Sicilia. Questa mattina ho voluto prendere visione degli avanzamenti nel cantiere della SS 640 dove, nonostante i rallentamenti dovuti al caro materiali, i lavori proseguono e presto potremo consegnare altri nuovi km ai cittadini. Ho anche potuto constatare come la costruzione dei bypass in galleria procede spedita. Continuerò a monitorare affinché i lavori producano sempre più risultati tangibili”, commenta Cancelleri.

“Adesso mi trovo sulla Palermo –Agrigento, anche qui segnali importanti sull’andamento dei lavori che stanno procedendo spediti. Quasi 10 km, infatti, verranno presto consegnati in maniera definitiva al territorio. Qui, vorrei ricordarlo, i lavori erano totalmente fermi quando arrivai al Ministero da Viceministro, oggi i risultati, frutto di un impegno corale, ci ripagano degli enormi sacrifici che abbiamo affrontato, ricordo la derisione di qualche buontempone politico che non credeva che si potesse fare tutto ciò”, continua orgoglioso.

“Sto effettuando proprio in questo momento un sopralluogo su quello che sarà un futuro svincolo di questo nuovo asse stradale e fra poco con Anas e CMC ci riuniremo per fare il punto della situazione e confrontarci sul cronoprogramma con l’obiettivo di rispettare i tempi già fissati e definiti negli ultimi incontri” riprende il Sottosegretario.

“Stiamo lavorando senza sosta affinché entro l’estate siano eliminati gli ultimi semafori rimasti, non scordate che ce n’erano ben 14 quando i lavori cominciarono. Non possiamo permetterci altri stop ed è per questo che continuo a venire sul posto per far sentire la presenza mia e del Governo nazionale, così da richiamare tutti alle responsabilità. Impegno e collaborazione di tutti sono elementi imprescindibili per raggiungere i risultati che vogliamo”, conclude il Sottosegretario.