Salute

Città di Caltanissetta, nuovo ingresso in società. Davide Volpe “Un progetto di sostanza abbinato ad una convincente programmazione”

Redazione

Città di Caltanissetta, nuovo ingresso in società. Davide Volpe “Un progetto di sostanza abbinato ad una convincente programmazione”

Mer, 17/06/2020 - 13:41

Condividi su:

Città di Caltanissetta, nuovo ingresso in società. Davide Volpe “Un progetto di sostanza abbinato ad una convincente programmazione”

Mirata, proficua e corposa prosegue l’incessante opera di ampliamento societario dell’ASD Città di Caltanissetta; adesso è il turno di Davide Volpe, 51 anni, stimato imprenditore, agente immobiliare con diversi lustri di esperienza nel settore.

In questo caso, si può certamente parlare di un “consolidamento” delle fondamenta della ‘casa’ del calcio nisseno. “Non posso nascondere l’amicizia che già mi lega ad alcuni componenti di questa stimabile società sportiva ma, io sono ampiamente consapevole che il valore di questo progetto si basa oltre che sulla solidità della base, sulla capacità della programmazione. Già lo scorso anno, più volte ero stato presente sugli spalti del Palmintelli per sostenere il Città di Caltanissetta. Adesso complici le amicizie, un piano concreto ed attuabile ed una guida lungimirante, ho deciso di entrare in società”.

Davide Volpe (a sinistra nella foto) è presidente provinciale e consigliere nazionale della FIAIP (Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali), e membro della Commissione provinciale OMI dell’Agenzia delle Entrate. “La mia è una professione che si basa sulla sostanza, su ciò che tocchiamo, su valori reali. Elementi che ho ritrovato ed apprezzato in questa dirigenza: tanta sostanza. Persone pulite che mettono passione in ciò che fanno. Passione nel calcio nisseno, nell’impegno di riportare questo sport a livelli consoni, costruendo un progetto che dia solidità per raggiungere obiettivi adeguati al valore della nostra città”.

La società, a breve, riunirà la dirigenza per procedere alla formazione dell’organigramma.