Sgravio Tarsu 2011 per raccolta differenziata, in arrivo i nuovi bollettini

0

CALTANISSETTA – Sugli avvisi di pagamento che sono pervenuti in questi giorni relativi all’anno 2011, per ragioni di carattere tecnico-amministrative, non è stata operata la riduzione relativa al recupero di rifiuti da raccolta differenziata così come previsto all’art. 11 del Regolamento Comunale modificato con delibera di Consiglio Comunale n. 28 del 30.05.2008 (ritiro domiciliare per le utenze commerciali o conferimento presso il Centro Comunale di Raccolta di Caltanissetta).

A breve saranno fatti pervenire, direttamente al domicilio degli interessati, i nuovi bollettini con il calcolo dello sgravio dovuto che sostituiranno quelli già pervenuti. Lo rende noto il liquidatore dell’Ato Cl1 Elisa Ingala.

Si ricorda inoltre che chi volesse aderire al programma di raccolta differenziata per avere diritto alla riduzione prevista dall’art. 11 del Regolamento Comunale, deve, prima del conferimento, registrarsi presso gli uffici dell’ATO portando copia del documento di identità valido e l’ultimo avviso TARSU, per le attività commerciali copia del certificato camerale. Lo sgravio è previsto solo per il rifiuto secco (carta, imballaggi di cartone, plastica, vetro, alluminio e acciaio).

Come previsto dal regolamento comunale la riduzione tariffaria è pari al 20% sulla tassa dovuta per le attività commerciali che aderiscono al programma “porta a porta”; mentre qualora le utenze commerciali conferiscano direttamente presso il C.C.R. la riduzione è calcolata come pari al valore dei rifiuti recuperati secondo quanto stabilito negli accordi tra consorzi di filiera e l’Autorità d’ambito ed in tal caso la misura massima della riduzione è pari al 40% sulla tassa complessivamente dovuta.

Le utenze domestiche potranno godere dello sgravio conferendo direttamente i rifiuti differenziati al Centro Comunale di Raccolta (c.da Cammarella). Anche in questo caso la riduzione è calcolata come pari al valore dei rifiuti recuperati secondo quanto stabilito negli accordi tra consorzi di filiera e l’Autorità d’ambito e la misura massima potrà essere pari al 100% della tassa dovuta per l’anno.

Per maggiori informazioni consultare il Regolamento Comunale pubblicato sul sito internet: www.atoambientecl1.it.