Palazzo del Carmine, presentato l’ottobre de “La Città in Piazza” e la seconda edizione di “Itineraria urbana. I Moncada e le Fondazioni religiose”

1

IMG_1678-CALTANISSETTA – Questa mattina, nella Sala Gialla di Palazzo del Carmine, l’assessore alla Creatività e Cultura, Marina Castiglione, ha tenuto una conferenza stampa per presentare il programma del mese di ottobre, nell’ambito delle attività dell’iniziativa “La Città in Piazza”.

 L’Amministrazione comunale, sull’onda della prassi avviata per la stagione estiva, mirante alla valorizzazione delle proposte culturali provenienti dal territorio, ha deciso di sostenere con il proprio patrocinio alcuni eventi, in virtù della già sperimentata serietà dei soggetti proponenti o della loro importanza anche ai fini di un possibile indotto turistico o dell’immagine cittadina; ciò con il supporto della Proloco e, in alcuni casi, con la partecipazione diretta all’organizzazione complessiva.

Le attività si inquadrano all’interno del Programma amministrativo volto a coinvolgere la cittadinanza attiva attraverso le scuole e l’associazionismo, nella prospettiva di avvio di un proficuo dibattito attorno ad alcuni temi identitariamente e/o socialmente rilevanti.

  • Giorno 3 incontro tra Emanuele Macaluso, cittadino nisseno e protagonista dell’Italia contemporanea, e gli studenti nisseni. Con questo incontro si inaugura un contatto con le scuole all’insegna del dibattito sulla contemporaneità;
  • Giorno 1 Radio 3 ha annunciato la presenza a Caltanissetta di Bruno Contigiani, il fondatore dell’organizzazione di volontariato L’arte del vivere con lentezza, il quale, da giorno 3, insieme al Gruppo di Lettura, proporrà “Leggevamo quattro libri in bus”. Per sottolineare la ripresa del servizio pubblico cittadino e incentivare il trasporto pubblico, verranno scelte letture da condividere con i passeggeri delle linee urbane nissene. Sabato 4 Ottobre mattina dalle ore l O alle ore 11, e pomeriggio dalle ore 17 alle ore 18. L’appuntamento sarà alla Stazione Ferroviaria, capolinea dei bus urbani. Ci si sposterà, in seguito alle ore 19 presso la Caffetteria di Davide Volo in Corso Umberto I, accanto alle Librerie Paoline per il consueto “Leggevamo quattro libri al bar.www. vivereconlentezza.it;
  • Giorno 4 L’associazione Art in Motion presenterà lo spettacolo musicale e d’intrattenimento “Venticinque anni di successi … “;
  • Giorno 5 al Teatro Margherita si svolgerà uno spettacolo di burattini dedicato a Pinocchio e proposto da una compagnia umbra;
  • Da giorno 5 e per successivi 3 incontri (l’ultimo dei quali 1’8 novembre) parte la II edizione di “ltineraria urbana “, organizzato dall’Associazione Alchimia, quest’anno dedicato ai Moncada e alle fondazioni religiose. Un percorso alla riscoperta di luoghi seicenteschi oggi preclusi alla fruizione turistica. Un percorso che è anche una riscoperta di suoni e gusti, con la partecipazione di artisti, musicisti e pasticceri nisseni;
  • Nel fine settimana che va da giorno 10 al 12, il Comitato Librariamente e l’Associazione Duciezio propongono il I festival “Sicilia dunque penso. L ‘isola che non c ‘era”, incontri, libri, fotografie, musica, gastronomia, un fine settimana pensato all’insegna di alcuni temi: La Sicilia, un’isola al margine, ma nello stesso tempo al centro di un’area culturale, il Mediterraneo. Caltanissetta, una periferia al centro di un mondo che cambia. Pertanto importanti scrittori (Basile, Savatteri, Grasso, Buttafuoco, ecc,) e studiosi si interrogheranno su periferia e centralità, margine e inclusione, resistenze e innovazioni, nuovi modi per ripensare ad un’identità siciliana. Il tutto sarà “condito” da prestigiose mostre fotografiche presso l’Atrio della Stazione centrale, il Palazzo Moncada e la sala della scacchiere della BCC del Nisseno e dall’ arte dei maestri gelatieri;
  • Giorno 11 al Teatro Margherita verrà proposto in anteprima nazionale Buttanissima Sicilia uno spettacolo della Compagnia Kleis di Salvo Piparo, scritto da Pietrangelo Buttafuoco e con la regia di Giuseppe Sottile. Lo spettacolo, un panegirico di satira e fierezza, di coraggio e omissioni. Questa “buttanissima Sicilia” è una clownessa che fa i suoi numeri rocamboleschi ispirata dalla malafede, e con un susseguirsi di ingannevoli pantomime e bugie, attraversa su precari fili di ferro la storia siciliana, fino a precipitare nel ridicolo. Il finale è un omaggio alla Sicilia che se ne va, scritto dal duo Ficarra & Picone;
  • Giorno 12 alla fine della manifestazione si terrà un concerto di Mario Incudine;
  • Dal 17 ottobre avranno inizio sei fine settimana distribuiti sino a febbraio che vedranno mostre, fotografie istallative, miscellanee di arti letterarie e visive, performance interattive proposte dall’Associazione Eureka presso la Biblioteca Scarabelli;
  • Giorno 23 si apre una stagione di concerti al femminile: al Beauffremont si esibirà, reduce da una tournée di grandissimo successo che l’ha vista cantare per la pace e la risoluzione del conflitto arabo-israeliano, la cantante israeliana Noa;
  • Dal 23 al 30 presso l’auditorium della Biblioteca Scarabelli si terrà un ciclo di corsi di formazione e scambi interculturali dell’Erasmus plus, in cui saranno presenti 40 giovani (Macedonia, Olanda, Ungheria, ecc.). Il corso sarà occasione per inserire l’attività “Uno due tre stella!”, proposta dall’Associazione Groucho, che prevede una campagna di sensibilizzazione sulla sclerosi multipla, un Flash mob e un concerto jazz;
  • Dal 29 al 31 vi sarà la manifestazione Caltanissetta nel cuore, che si concluderà al Teatro Margherita con le Premiazioni Nisseni nel mondo 2014;
  • Giorno 30 si terrà un incontro tra Andrea Bartoli, il fondatore di Farm Cultura! Park, la galleria d’arte e residenza per artisti situata a Favara, con i rappresentanti di albi professionali, associazioni, club service cittadini per sensibilizzare al recupero delle aree degradate a fini culturali;
  • Infine, avranno inizio le stagioni teatrali del Margherita: una stagione di teatro brillante proposta dal Teatro Jolly di Palermo, una stagione di teatro di prosa leggera e di teatro popolare domenicale proposte entrambe dal Teatro Stabile nisseno.

Una parte del discorso dell’assessore Castiglione è stato dedicato alle feste religiose e in particolare alla recente festa del Santo Patrono San Michele. “Il bilancio della Cultura, come tutti quelli che compongono il Bilancio comunale, comprende al suo interno diverse voci. Non tutti sanno che esso include la voce relativa alle feste religiose e che queste costituiscono, per di più, la maggiore spesa d’uscita, in considerazione di numerosissime feste parrocchiali, della Settimana Santa e del Natale. A Caltanissetta, come in gran parte dei Comuni dell’isola, si attribuisce grande importanza alla devozione popolare e all’affezione con cui l’intera cittadinanza vive e celebra alcuni momenti del calendario liturgico. Oggi vi è altresì la contemporanea esigenza di armonizzare le spese con il particolare momento di difficoltà finanziaria: così come accaduto per l’organizzazione degli eventi estivi, l’Assessorato ha mirato a contenere le uscite relative ai festeggiamenti del 29 settembre, preservando nell’interesse collettivo la bellezza e la coreografia tradizionalmente legate all’uscita del Santo Patrono San Michele. Nulla è stato tagliato: né fiori, né luci, né giochi d’ artificio. Le luminarie, peraltro, sono state corredate dallo stemma cittadino, posto proprio sotto il Palazzo del Carmine e le due bande sorteggiate hanno avuto un piccolo rimborso spese. Riteniamo, infatti, che la cittadinanza, giustamente legata ai suoi riti, non debba avere a subire anche l’impoverimento delle sue feste e dei momenti di preghiera. Come ogni anno molti devoti hanno avanzato dietro il fercolo a piedi scalzi e, nonostante un percorso processionale più lungo, che ha però consentito di ammirare lungo il Bastione di Via XX Settembre i commoventi segni di antichi usi ancora intatti (coperte intagliate appese ai balconi, gagliardetti recanti l’immagine dell’Arcangelo, finestre addobbate con luminarie domestiche), confidiamo che nessuno di loro abbia colto le modifiche dettate dalla ormai consueta Spending Review e che hanno portato ad un risparmio del 32% (da € 18.141 ,27 spesi nel 2013, ai € 12.365,00 spesi quest’anno).

Locandina Itineraria urbana 2014Ampio spazio è stato riservato alla presentazione della seconda edizione della manifestazione “Itineraria urbana. I Moncada e le Fondazioni religiose”. Ad illustrare l’iniziativa sono stati l’ideatore e organizzatore, il presidente dell’Associazione Alchimia, Giuseppe Giugno, e il direttore del Servizio Turistico Regionale di Caltanissetta, Giuseppe Cigna.

La manifestazione intende promuovere la conoscenza del patrimonio architettonico, artistico ed etna-antropologico di Caltanissetta attraverso l’organizzazione di tre itinerari di visita in centro storico che interesseranno il nucleo medievale della città, nei suoi ancor oggi evidenti caratteri propri dell’urbanistica araba, e quello moderno nella sua composizione rinascimentale e barocca. In particolare, i tre percorsi storicamente definiti condurranno nella nuova edizione del progetto i visitatori attraverso le fondazioni conventuali d’età moderna, offrendo in tal modo le chiavi culturali per comprendere la dimensione di un centro ricco._di stratificazioni architettoniche.

I tre percorsi condotti da esperti in storia della città e dell’arte verranno animati da contributi musicali e dal coinvolgimento di artisti di strada. Al termine di ogni percorso è prevista l’offerta di un happy hour.

Programma “Itineraria urbana. I Moncada e le Fondazioni religiose”

5 ottobre 2014

ore 18.00 luogo di incontro: Chiesa di santa Croce Saluti del Sindaco e delle Autorità;

ore 18.15 rievocazione storica “Il canto della monaca” di Michele Albano con Ilaria Testaquatra e Piero Carà; seguono visita alle chiese di santa Maria Maddalena e alla chiesa e cripta di san Domenico;

ore 19.45 arrivo e visita all’ex carcere seicentesco in via M. Tumminelli, seguono concerto de “l cantori di Orfeo” e presentazione delle “Delizie del convento”a cura di Lilla de Fraia (Ass. Duciezio) con introduzione di Marina Castiglione. Al termine presentazione e degustazione del vino “640”

12 ottobre 2014

ore 17.00 luogo di incontro: Chiesa di santa Maria Assunta in viale Regina Margherita, seguono visita al convento dei padri Cappuccini presso ex Ospedale Vittorio Emanuele e all’ex viri dario cappuccino oggivilla Amedeo;

ore 18.00 chiesa del Signore della Città con Laudata dei “Fogliamari”;

ore 18.20 visita all’estemporanea dei Madonnari “Itinerari del sacro” a cura dell’IISS “Manzoni-Juvara” in via Signore della Città;

ore 18.45 arrivo nel convento di san Francesco in via Duca degli Abruzzi, visita alla chiesa e al giardino conventuale; segue “Alla corte di Francesco II Moncada” con introduzione di Rosanna Zaffuto, voci di Cettina Ginevra e Michele Albano e musiche di Mario Ferrara.

19 ottobre 2014

ore 17.00 luogo di incontro: chiesa di santa Lucia; segue visita alla chiesa di Maria SS. della Misericordia;

ore 17.45 piazza Marconi (ex cimitero del convento dei minori riformati di sant’Antonino); visita alla sala Gino Morici presso il vecchio Palazzo delle Poste;

ore 18.45 arrivo nel cortile di palazzo del Carmine (ex chiostro trecentesco carmelitano) con concerto “Dal Rinascimento al Barocco” del duo Elisabetta Gancitano – flauto – e Carmela Amico- chitarra, a cura dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “V. Bellini”.

8 novembre 2014

Tavola rotonda a Palazzo Moncada sul tema “Turismo e Beni Culturali”

ore 17.30 Saluti delle Autorità

1 COMMENTO

  1. Volevo suggerirvi di correggere il nome della compagnia da Piccolo Stabile Nisseno a Teatro Stabile Nisseno, e il nome dello spettacolo (compagnia umbra) da Finocchio.. a Pinocchio.

Comments are closed.