Salute

Operazione “Jackpot”, 38 arresti anche il siciliano Nicitra “Re di Roma Nord”: “luce” su 4 omicidi irrisolti

Redazione

Operazione “Jackpot”, 38 arresti anche il siciliano Nicitra “Re di Roma Nord”: “luce” su 4 omicidi irrisolti

Mar, 11/02/2020 - 12:32

Condividi su:

Operazione “Jackpot”, 38 arresti anche il siciliano Nicitra “Re di Roma Nord”: “luce” su 4 omicidi irrisolti

Trentotto persone arrestate, tra queste anche l’ex boss della banda della Magliana Salvatore Nicitra che era a capo di un’associazione per delinquere che negli anni ha monopolizzato l’area a nord di Roma, assumendo il controllo, con modalita’ mafiose, nella distribuzione e gestione di slot machine, videolottery, giochi e scommesse online.

Gli apparecchi per il gioco d’azzardo venivano imposti con carattere di esclusivita’ alle attivita’ commerciali di Roma e provincia. L’operazione, denominata Jackpot, e’ stata condotta dai carabinieri del comando provinciale di Roma e si e’ estesa alle province di Viterbo, Terni, Padova, Lecce, fino ad arrivare in Spagna e in Austria. Le indagini hanno permesso di far luce anche su cinque delitti finora irrisolti, di cui quattro avvenuti nel quartiere romano di Primavalle alla fine degli anni ottanta, e uno avvenuto all’interno dell’ospedale psichiatrico giudiziario di Aversa.

Obiettivo degli omicidi, consolidare il potere criminale di Salvatore Nicitra tra i quartieri capitolini di Primavalle, Casalotti, Montespaccato, Monte Mario, Cassia e Aurelio.

In particolare, i casi che finora erano considerati irrisolti, riguardano l’omicidio di Giampiero Caddeo, il duplice assassinio di Paolino Angeli e di Roberto Belardinelli, la morte di Valentino Belardinelli e il tentato omicidio di Franco Martinelli. Nel corso della stessa operazione i carabinieri hanno avviato un sequestro di beni, mobili e immobili, utilizzati per i reati o comunque acquisiti con proventi illeciti per un valore complessivo di 15 milioni di euro. 

NECROLOGI