Caltanissetta. Per San Martino all’ITA “Di Rocco” alunni protagonisti con i prodotti della tradizione.

0

CALTANISSETTA. La tradizionale festa di San Martino celebrata, come ogni anno, all’interno della  particolare cornice dell’Istituto Tecnico Agrario “Sen Angelo Di Rocco”, ha assunto colori e sapori che hanno trasformato una fredda giornata di novembre in un momento di calore e condivisione  tra tutti i componenti della comunità scolastica.  Entusiasti organizzatori della festa sono stati gli studenti che  con le tradizionali “muffolette” imbottite con la ricotta e con il miele, prodotti direttamente da loro, hanno dato vita ad un momento conviviale assai gradito anche dai professori e dalla dirigente prof.ssa Giusi Terranova, la quale ha dichiarato che sono proprio queste occasioni a consolidare il piacere di stare a scuola. Lavorando insieme, i ragazzi  hanno dimostrato di saper fare squadra e di saper apprezzare le piccole cose che fanno parte del nostro patrimonio culturale e sulle quali si fonda anche il senso di appartenenza alla comunità. La caseificazione è stata una vera novità per i giovani che frequentano l’istituto. Gli alunni, infatti, nell’ambito di una delle tante attività inserite nel Piano dell’Offerta Formativa, hanno avviato, insieme ai docenti, un percorso di caseificazione, utilizzando 60 litri di latte di pecora da cui hanno ricavato 8 kg di tuma fresca e 5 kg di ricotta. La preparazione è avvenuta all’interno dei locali della scuola dove è stato possibile scandire i ritmi di una caseificazione attenta e di qualità.  Per condire le “muffolette” è stato, inoltre, utilizzato il miele prodotto dalle arnie presenti all’interno dell’area dell’I.I.S. “Di Rocco”. La produzione del miele è un altro fiore all’occhiello dell’Istituto tecnico agrario e rientra nell’ambito di uno dei progetti di alternanza scuola lavoro. Tra i prodotti di eccellenza della scuola, sono stati anche degustati i gustosissimi funghi, tra cui il cardoncello, coltivati nella fungaia dell’Istituto e apprezzati per la loro prelibatezza e qualità.  Come da tradizione nella Festa di San Martino, si è assaggiato anche il primo vino prodotto all’interno del laboratorio enologico che si trova nell’azienda agraria della scuola in contrada Sabucina. Si tratta di un ottimo rosso che è stato imbottigliato in quantità pari a 900 litri per 14 quintali di uva raccolta. Immancabile poi l’olio extravergine d’oliva prodotto sempre all’interno dell’annessa azienda. L’olio, con il suo sapore inconfondibile, ha arricchito il gusto delle 300 “muffolette” condite in vario modo per il simpatico e irrinunciabile appuntamento novembrino. I docenti responsabili di sede, prof. Leopoldo Lo Maglio e prof. Salvatore Miserendino, hanno dichiarato che la campagna olearia della scuola per l’anno in corso si presenta buona e si sono dichiarati soddisfatti dell’operosità degli studenti e  della bellissima giornata resa ancor più emozionante dalla visita di un’ex studentessa assai cara alla scuola.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here