Mussomeli, il centrodestra si riorganizza attorno a Gero Valenza

0

ValenzaMUSSOMELI – Il centrodestra si riorganizza attorno ad un nome, quello dell’ex sindaco Gero Valenza. E’ infatti l’uomo che ha retto le sorti del paese tra il 2002 ed il 2007 colui che più degli altri sta tentando di rimettere in piedi la coalizione in vista delle elezioni della prossima primavera. Gli incontri di queste ultime settimane con vecchi e nuovi esponenti del mondo liberale della città sono stati tutti organizzati su invito di Valenza, il quale sembra avere ristabilito i rapporti anche con l’area “misurachiana” da sempre sua avversaria. Anzi. L’allenatore con la passione per la politica ha chiesto, in questi primi incontri di “consultazione”, la presenza del presidente del Consiglio Mario D’Amico, braccio destro dell’ex parlamentare forzista Filippo Misuraca. La sua ambizione pare essere quella di ricompattare l’intero centrodestra, di superare le divergenze del passato e di serrare le fila in vista dell’appuntamento con le urne. Questo però non significa che Valenza abbia avanzato la sua candidatura, ma di sicuro tali operazioni lo accreditano come uno dei papabili. Nell’ultima riunione tenutasi qualche giorno fa, il centrodestra si è dato delle linee guida che anticiperanno di qualche mese l’inizio della campagna elettorale; con l’arrivo del nuovo anno l’area organizzerà una serie di incontri con i cittadini, delle tavole rotonde aperte, in cui da un lato si denunceranno le “malefatte” dell’attuale Giunta di centrosinistra dall’altro si illustreranno i propri progetti di governo. Insomma, più che di nomi, le formazioni al momento all’opposizione intendono puntare sui programmi e sulle idee. Lo stesso Massimo Allenza, numero uno dell’Ncd lo aveva ampiamente spiegato alcuni giorni fa: “Al momento è presto per parlare di un candidato, dobbiamo invece ricompattare la coalizione, riorganizzarci attorno ad un programma e ad una squadra”. Prima, per capirci, serve stringere e firmare un patto tra le varie anime, e poi si potrà ricercare il “cavallo vincente” che dovrebbe riportare la coalizione a guidare il municipio. Di nomi in questi mesi se ne sono fatti tanti. Da Mario D’Amico all’ex assessore Peppuccio Misuraca fino all’ex consigliere provinciale ed ex direttore sanitario del Longo Salvatore Mancuso. Ma Allenza smentisce quest’ultima ipotesi: “Non sappiamo Mancuso da che parte stia; a volte è vicino a noi altre volte lo ritroviamo legato al Partito democratico”.