Orlando: “La mafia è da ostacolo allo sviluppo”

0

E allamanifestazione “Contro la mafia e per lo sviluppo”, ha  partecipato, tra gli altri, il portavoce nazionale IdV, Leoluca
Orlando, il segretario regionale del partito in Sicilia, Fabio
Giambrone, il vicesegretario regionale, Salvatore Messana e una
folta delegazione dell’Italia dei Valori-Sicilia.
“In molte migliaia – dice Orlando – abbiamo percorso le strade
della citta’ per ribadire una verita’, che taluno vuole
nascondere: le mafie impoveriscono il Sud e si ingrassano al Nord,
nascono sovente nei paesi caldi e si ingrassano sempre in paesi
freddi”. “Il Sud, l’intera Italia, non si salvera’ – aggiunge –
sin tanto che non si capira’ che ‘la mafia non e’ conveniente’,
si’ proprio cosi’: non soltanto la mafia e’ immorale e illegale,
ma e’ anche non conveniente. La mafia, dentro lo Stato e le
banche, dentro la Chiesa e la finanza, costituisce un ostacolo al
normale sviluppo di una comunita’, mortifica i meriti, ignora i
bisogni, trasforma lo sviluppo in accaparramento brutale di
risorse e la competizione in odiosi monopoli. Questa mattina
l’iniziativa, che ha visto la partecipazione di Italia dei Valori,
di moltissimi dirigenti ed esponenti del nostro partito, del vice
segretario regionale Salvatore Messana, mia e del segretario
regionale, Fabio Giambrone, e’ stata promossa dai Sindacati dei
lavoratori e dalla Confindustria Sicilia”.

“Tale manifestazione – conclude Orlando – e’ necessario che non
si esaurisca in un pur largamente partecipato corteo, essa deve
proseguire nel quotidiano, rifiutando la soffocante cultura della
appartenenza per scegliere , senza se e senza ma , la cultura del
rispetto delle identita’ di tutti e di ciascuno. Oggi e’ questo il
segnale che arriva da Caltanissetta. Impegno di tutti e’ evitareche questo segnale si esaurisca oggi e a Caltanissetta”.