Salute

Caltanissetta, DLF Nissa Rugby: al lavoro per aderire al progetto nazionale “Zebre Rugby Club”

Redazione

Caltanissetta, DLF Nissa Rugby: al lavoro per aderire al progetto nazionale “Zebre Rugby Club”

Lun, 20/06/2022 - 16:59

Condividi su:

Nuovo “mattone” di enorme valenza nella costruzione del nuovo progetto della DLF Nissa Rugby come agenzia educativa del territorio. Il sodalizio nisseno della palla ovale ha chiesto di aderire al progetto “Zebre Family” dedicato ai club del territorio italiano e promosso da Zebre Rugby Club, la franchigia italiana della Federazione Italiana Rugby con sede a Parma che partecipa ai due tornei internazionali United Rugby Championship ed EPCR Challenge Cup.

L’obiettivo del progetto è di creare un dialogo propositivo e continuativo con tutte le realtà rugbistiche di base per il movimento, e di diventare un punto di riferimento per i tantissimi giovani che praticano questo sport. Il progetto, attivo da quattro anni, conta 122 club dalla Lombardia alla Sicilia.

Un nuovo passo della DLF Nissa Rugby sulla rotta tracciata da Fabrizio Blandi, direttore tecnico e sviluppo, che comporta un ulteriore crescita in termini di competenze e relazioni nazionali.

Molteplici gli aspetti che sarebbero favoriti dall’adesione alla “Zebre Family”: costruire sinergie e progetti condivisi, per attuare idee per crescere e a radicarsi ulteriormente sul territorio. L’obiettivo dichiarato della società nissena è quello di diventare il primo club per qualità della proposta educativo-sportiva in città.

Inoltre spiragli intriganti, per ospitare eventi di qualità, sono aperti dallo stadio “M. Tomaselli” che da agosto sarà dotato di un moderno e funzionale manto in erba sintetica di ultima generazione: è il sesto più grande in Sicilia e l’unico tra i primi 10 della Regione ad ospitare il Rugby. Ricordiamo la finale di Coppa Italia nel 2008 e una partita del Sei Nazioni Under 20 (Italia-Francia) nel 2012.

Questi sono soltanto alcuni degli spunti offerti da una realtà, solida, consolidata, fiorente e internazionale, come Zebre Rugby Club.

Le prospettive sono il propellente per lavorare con proficuità su questo fronte come sottolinea Fabrizio Blandi, direttore Tecnico e Sviluppo DLF Nissa Rugby: “Costruire qualità è anche favorire relazioni di qualità con partner di caratura internazionale. Zebre Rugby Club è il primo interlocutore in questo senso per realizzare sinergie che possano collegare la nostra realtà con contesti di respiro italiano, europeo e sudafricano. Siamo entusiasti di poter fare parte della famiglia delle Zebre e aprire il nostro territorio a nuove potenzialità e a nuove relazioni. Siamo certi che potrà portare sviluppi positivi per le nostre progettualità sul medio e lungo termine.”