Salute

Italia, casertano: minacce al vescovo che vieta ai No vax di distribuire la comunione; indaga la Digos

tgcom24.mediaset.it

Italia, casertano: minacce al vescovo che vieta ai No vax di distribuire la comunione; indaga la Digos

Mar, 18/01/2022 - 10:15

Condividi su:

Per primo nella Chiesa ha deciso di proibire ai non vaccinati di distribuire la comunione e subito su di lui si sono scatenati i cosiddetti “leoni da tastiera”. Così, nel Casertano, a protezione del vescovo-medico di Teano-Calvi, Monsignor Giacomo Cirulli, arriva la Digos che indaga sugli autori delle minacce. Intanto, anche a Cremona si segue la strada intrapresa da Cirulli a inizio 2022 nel Casertano: il collega Antonio Napolioni ha inviato una lettera alla sua Diocesi in cui si legge: “La comunione sia distribuita da ministri vaccinati o si incarichi persona idonea”.

La Digos al fianco di Monsignor Cirulli – “Sono venuti a trovarmi, non su mia richiesta, alcuni ispettori della Digos che stanno attenzionando la vicenda”, dichiara Cirulli in un’intervista a L’Avvenire.