Salute

San Cataldo. Chiesta da Collettivo Letizia, M5S e Riprendiamoci la Città adesione a misura “Rigenerazione Urbana”.

Redazione 1

San Cataldo. Chiesta da Collettivo Letizia, M5S e Riprendiamoci la Città adesione a misura “Rigenerazione Urbana”.

Gio, 15/04/2021 - 08:38

Condividi su:

San Cataldo. Chiesta da Collettivo Letizia, M5S e Riprendiamoci la Città adesione a misura “Rigenerazione Urbana”.

SAN CATALDO. I gruppi “San Cataldo 5 Stelle”, “Collettivo Letizia” e “Riprendiamoci la città” tramite Collettivo Letizia ( Gianfranco Cammarata), Meetup San Cataldo 5 Stelle ( Adriano Bella ) Riprendiamoci la Città (Ennio Bonfanti ), hanno presentato un’istanza con la quale chiedono alla Commissione Straordinaria di partecipare, entro il 4 Giugno, alla misura “rigenerazione urbana” introdotta dal governo Conte con la legge di bilancio 2020.

Il precedente esecutivo ha infatti stanziato a favore dei comuni 8,5 miliardi per i progetti di rigenerazione urbana. Il 6 Marzo scorso è stato pubblicato il decreto attuativo che permette ai comuni con una popolazione superiore ai 15 mila abitanti, di presentare – entro il 4 Giugno – i progetti. Per il 2021 sono stati stanziati 150 milioni di euro, la cifra crescerà di anno in anno.

Si può ottenere il contributo per singole opere o insiemi coordinati di interventi, anche ricompresi nell’elenco delle opere incompiute, volti a ridurre i fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale e a migliorare la qualità del decoro urbano e ambientale attraverso interventi di:

– manutenzione per il riuso e rifunzionalizzazione di aree pubbliche e di strutture edilizie esistenti pubbliche per finalità di interesse pubblico, anche compresa la demolizione di opere abusive realizzate da privati in assenza o totale difformità dal permesso di costruire e la sistemazione delle pertinenti aree;

– miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale e ambientale, anche mediante interventi di ristrutturazione edilizia di immobili pubblici, con particolare riferimento allo sviluppo dei servizi sociali e culturali, educativi e didattici, ovvero alla promozione delle attività culturali e sportive;

– mobilità sostenibile.

Il finanziamento può essere utilizzato per la realizzazione dell’opera, ma anche per coprire le spese relative alla progettazione esecutiva.

Le richieste devono riferirsi ad opere inserite nella programmazione annuale o triennale degli enti locali e rientranti nello strumento urbanistico comunale.

Adriano Bella (San Cataldo 5 Stelle): “È un importante opportunità per San Cataldo, una boccata d’ossigeno per il nostro comune che necessita di diversi interventi.”

Gianfranco Cammarata (Collettivo Letizia): “Ci sono diversi luoghi del nostro comune che necessitano di interventi. Il centro storico ad esempio deve essere rigenerato totalmente. Si deve intervenire sulla sicurezza pubblica e la mobilità sostenibile”

Ennio Bonfanti (Riprendiamoci la città) “Vanno ristrutturati immobili pubblici e promossi interventi culturali e sportivi, di didattica e di servizio sociale, un’occasione che non si può perdere.”

In conclusione Le tre forze politiche ribadiscono con forza l’importanza di questi fondi.

Collettivo Letizia ( Gianfranco Cammarata ), Meetup San Cataldo 5 Stelle ( Adriano Bella ) Riprendiamoci la Città (Ennio Bonfanti )

Necrologi di Caltanissetta