Salute

Rassegna stampa. Caltanissetta, Unsa: negli uffici giudiziari manca il personale amministrativo

La Sicilia

Rassegna stampa. Caltanissetta, Unsa: negli uffici giudiziari manca il personale amministrativo

Dom, 29/11/2020 - 09:31

Condividi su:

Rassegna stampa. Caltanissetta, Unsa: negli uffici giudiziari manca il personale amministrativo

Se da un lato l’arrivo di otto magistra-
ti negli uffici giudiziari nisseni servi-
rà a tamponare i vuoti d’organico,
dall’altro c’è da fronteggiare le caren-
ze del personale amministrativo, so-
prattutto nel settore minorile.

A esprimere tutto ciò a chiare lettere il
sindacato Unsa Giustizia, attraverso
il segretario distrettuale Enzo Falso-
ne che scrive al ministro Guardasigil-
li. “L’arrivo di otto giovani magistrati,
assegnati ai vari uffici giudicanti e re-
quirenti darà sicuramente ossigeno
al settore –ha affermato Falsone –ma
l’attività giudiziaria rimane ancora
monca, perché priva delle necessarie
forze di supporto, imprescindibili per
l’esecuzione dei numerosi provvedi-
menti che i magistrati, quasi a pieno
organico, emaneranno”.

Il sindacalista ha aggiunto: “Manca
ancora il personale che, per legge, do-
vrebbe essere proporzionato al nu-
mero dei magistrati in pianta organi-
ca. Noi dell’Unsa Giustizia continuia-
mo a ritenere che la situazione, dal
punto di vista amministrativo, sia
peggiorata a causa della scopertura
della già sottodimensionata pianta
organica del personale dei vari uffici,
ma in particolare di quelli minorili
che non hanno ancora ottenuto alcun
“ristoro”, a seguito delle numerose
vacanze ed assenze per pensiona-
menti, congedi per maternità e as-
senze per malattia di lunga durata”.

Così Falsone è entrato nel dettaglio:
“Un esempio è quello della Procura
minorile nissena che pur essendo un
ufficio con competenza distrettuale
su un organico di 12 unità, può conta-
re solo su 7 di loro, tenendo in debita
considerazione che, due sono ausilia-
ri, due sono conducenti di automezzi,
due sono assistenti giudiziari con ri-
dotta presenza in ufficio a causa di le-
gittimo godimento di benefici corre-
lati a congedi previsti da norme di tu-
tela. Pertanto l’ufficio può contare
sull’attività in presenza di un solo
funzionario giudiziario, reduce dalla
quarantena, ed a turno di due assi-
stenti su tre che, per senso di respon-
sabilità, rinunciano alle assenze pre-
viste dalle norme di tutela, il terzo è
assente giustificato da tempo”.

“Al momento – ha concluso Falsone non sono previsti rinforzi a parte la
copertura di un posto di assistente
giudiziario dal prossimo 11 gennaio al
Tribunale dei minori e di uno al Tri-
bunale di Gela, altro ufficio perenne-
mente privo di copertura”.