Salute

Amministrative, Lega Sud: Salvo Marischi nominato commissario in Sicilia

Redazione

Amministrative, Lega Sud: Salvo Marischi nominato commissario in Sicilia

Sab, 07/03/2020 - 17:01

Condividi su:

Amministrative, Lega Sud: Salvo Marischi nominato commissario in Sicilia

La Lega Sud rimescola le carte in vista del prossimo appuntamento elettorale delle amministrative in Sicilia. Il presidente del partito, Ciccio Midolo, nelle ultime ore ha deciso di nominare commissario regionale, Salvo Marischi, 57 anni, imprenditore. Toccherà a Salvo Marischi strutturare il partito in Sicilia e soprattutto trovare personaggi che condividono lo spirito del partito nato più di un quarto di secolo fa per volere di Ciccio Midolo. “Siamo in antitesi alla Lega del Carroccio, perchè noi crediamo nel federalismo delle regioni e soprattutto i nostri ideali sono quelli di rappresentare e lottare per il popolo siciliano – dice Salvo Marischi. Vale così per i nostri amici della Calabria, della Lucania, della Puglia e la Basilicata. E’ questo lo spirito che ci anima nel volere stare insieme. Gli inciuci di palazzo non fanno al nostro caso e ci tengo a ribadire che la Lega Sud non è di Destra, nè di Sinistra, nè di Centro.

I veri autonomisti siamo noi, e lo ripeto, nell’interesse dei siciliani. Fino ad oggi – prosegue Marischi – il nostro popolo ha soltanto dato, in cambio di promesse che non sono mai state mantenute. Bisogna mettersi in testa – prosegue – che siamo una popolazione di 5 milioni e mezzo di abitanti, più di 10 volte di uno Stato come Malta, ma non abbiamo neppure una decima parte delle infrastrutture dei nostri dirimpettai. Qui servono infrastrutture, porti e treni ad alta velocità. Siamo invece con strade mulattiere, autostrade senza manutenzione, con opere pubbliche che sono rimaste cattedrali nel deserto. Abbiamo la voglia di fare sentire la nostra voce sia a Palermo, che a Roma, ma nessuno può mettere il cappello sulla Lega Sud”.


Il presidente del partito, Ciccio Midolo, spiega il perchè di un commissario. “Marischi oltre ad essere un fraterno amico – dice Midolo – ha l’entusiamo giusto per far decollare la Lega Sud. E’ il nostro obbiettivo di federalismo che ci può fare decollare ed il partito è aperto alla società civile soprattutto alle persone oneste che si battono per la legalità”. Midolo traccia pure la linea politica in vista delle elezioni del 24 maggio. “Non saremo mai in coalizioni dove c’è la Lega di Candiani e Salvini – aggiunge il presidente – e siamo pronti a correre da soli. Ci prepariamo ad affrontare le piazze di Floridia e Augusta in provincia di Siracusa, ed Ispica nel Ragusano. Per noi sarà un test importante, anche perchè dobbiamo dare il tempo necessario al commissario ad allargare la rete dei consensi e dei simpatizzanti in Sicilia”.