Lavoro. Poste italiane assume postini in tutta Italia

0

Poste italiane assume postini con l’obbiettivo di impiegarli durante l’autunno e l’inverno.

Il nuovo piano assunzioni copre tutto il territorio nazionale e prevede contratti a tempo determinato, legati a varie esigenze aziendali come i picchi stagionali o la copertura del personale assente.

Per candidarsi c’è tempo fino al 1° ottobre 2019. In ogni caso, è bene ricordare che Poste italiane lascia visibili gli annunci solo per i periodi in cui ha effettiva necessità di raccogliere nuove candidature. In qualsiasi momento è comunque possibile inviare una candidatura spontanea.

La raccolta delle candidature avviene online attraverso la sezione ‘Lavora con noi’ del sito web di Poste italiane, non prevede limiti d’età ed è rivolta a diplomati o laureati anche senza esperienza. Più stringenti, invece, gli altri requisiti: è necessario possedere un diploma di scuola media superiore con voto minimo di 70 su 100 o un diploma di laurea, anche triennale, con voto minimo di 102 su 110; va da sé che, per non vedere invalidata la propria candidatura, è indispensabile indicare il voto.

Fondamentali anche il possesso di patente di guida in corso di validità e l’idoneità alla guida del mezzo aziendale, generalmente lo scooter Piaggio Liberty da 125 cc. Chiude il cerchio il certificato medico di idoneità generica al lavoro rilasciato dalla Usl o Asl di appartenenza o dal proprio medico curante (in questo caso, dev’essere indicato sul certificato il numero di registrazione del medico presso la propria Usl o Asl di appartenenza). Per la sola provincia di Bolzano, è necessario anche il patentino del bilinguismo.

I nuovi posti di lavoro per portalettere prevedono l’inserimento a partire dal mese di ottobre; generalmente, il contratto ha una durata di tre o quattro mesi. Lo stipendio non viene precisato, ma in base alle precedenti selezioni si dovrebbe attestare intorno ai 1.000 euro.

Le selezioni

Le aree geografiche. Le selezioni sono aperte nelle seguenti province, tra le quali è possibile scegliere una sola area territoriale di preferenza.

    • Lombardia: Varese, Como, Sondrio, Milano, Bergamo, Brescia, Pavia, Cremona, Mantova, Lecco, Lodi, Monza e Brianza.
    • Piemonte: Torino, Vercelli, Novara, Cuneo, Asti, Alessandria, Biella, Verbano Cusio Ossola.
    • Valle d’Aosta: Aosta; Liguria: Imperia, Savona, Genova, La Spezia.
    • Veneto: Verona, Vicenza, Belluno, Treviso, Venezia, Padova, Rovigo.
    • Friuli Venezia Giulia: Udine, Gorizia, Trieste, Pordenone.
    • Trentino Alto Adige: Trento, Bolzano.
    • Emilia Romagna: Parma, Bologna, Ravenna, Forlì Cesena, Rimini, Piacenza, Reggio Emilia, Modena, Ferrara.
    • Marche: Pesaro e Urbino, Ancona, Macerata, Ascoli Piceno, Fermo.
    • Toscana: Massa Carrara, Lucca, Pistoia, Firenze, Livorno, Pisa, Arezzo, Siena, Grosseto, Prato.
    • Molise: Campobasso, Isernia.
    • Puglia: Foggia, Bari, Taranto, Brindisi, Lecce, Barletta Andria Trani.
    • Basilicata: Potenza, Matera.
    • Lazio: Viterbo, Rieti, Roma, Latina, Frosinone.
    • Abruzzo: L’Aquila, Teramo, Pescara, Chieti.
    • Sardegna: Sassari, Nuoro, Cagliari, Oristano, Olbia Tempio, Ogliastra, Medio Campidano, Carbonia Iglesias.
    • Sicilia: Trapani, Palermo, Messina, Agrigento, Caltanissetta, Enna, Catania, Ragusa, Siracusa.
    • Umbria: Perugia, Terni.
    • Campania: Caserta, Benevento, Napoli, Avellino, Salerno.
    • Calabria: Cosenza, Catanzaro, Reggio di Calabria, Crotone, Vibo Valentia.

La procedura selettiva. Generalmente, il nuovo protocollo di Poste italiane prevede un primo test online: i candidati dovranno affrontarlo dopo aver inviato il curriculum vitae. Coloro che risulteranno idonei affronteranno tre fasi: una telefonata delle Risorse umane territoriali di Poste italiane, che annuncia l’avvio della selezione; una convocazione in una sede aziendale per effettuare un test di ragionamento logico, o una mail all’indirizzo di posta elettronica indicato in fase di candidatura, spedita dall’indirizzo ‘info.internet-test@giuntios.it’, che consentirà di effettuare il test online; infine, chi supera il test in sede o via web verrà contattato dal personale di Poste italiane per il completamento del processo di selezione.

L’ultima, decisiva parte della selezione comprende un colloquio e la prova pratica di guida che sarà effettuata su uno scooter 125 cc a pieno carico di posta. Il superamento della prova è una condizione essenziale. Inoltre, nel caso in cui il test logico sia stato svolto a casa, prima dell’intervista è prevista una verifica in aula del test svolto da

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here