Investire in Ripple, è l’opportunità del 2019?

0

La presentazione di Libra, la criptovaluta di Facebook, ha riacceso l’attenzione sul mondo delle valute digitali. Tuttavia, proprio la catalizzazione delle attenzioni sulla valuta di Zuckerberg ha rischiato di far passare in secondo piano le ottime opportunità che le altre, più  “storiche”, criptovalute, stanno continuando a confermare.  Per una recente osservazione, ad esempio, comprare Ripple potrebbe essere la migliore occasione del 2019. Ma perché?

Per cominciare, è importante essere in grado di distinguere tra Ripple – l’azienda che produce il Ripple Transaction Protocol (RTXP), e XRP – la valuta digitale che opera all’interno dell’RTXP. Il Ripple Transaction Protocol, nel senso più semplice del termine, è un sistema di pagamento in tempo reale che consente a tutti di poter scambiare denaro, indipendentemente dalla loro ubicazione. L’asset digitale che gestisce la rete Ripple è XRP. Quando si acquista Ripple, dunque, in realtà si sta acquistando il suo token, XRP. Ma perché sempre più persone si stanno avvicinando all’investimento in XRP?

La prima ragione che viene più frequentemente sollevata sta proprio nel protocollo di transazione di Ripple. Tutti sono d’accordo sul fatto che il nostro attuale sistema finanziario è difettoso, considerato che trasferire denaro a persone al di fuori della vostra banca o al di fuori del proprio Paese è spesso un processo estenuante, lungo e costoso. Di contro, XRP può essere utilizzato nel Ripple Transaction Protocol per trasferire in tempo reale denaro e informazioni, semplicemente mediante delle annotazioni digitali a costo potenzialmente zero.

Quanto sopra ci conduce al secondo elemento di vantaggio, che sta portando molte persone a investire in Ripple: Ripple non sostituirà le banche, ma probabilmente sarà uno  strumento a loro beneficio. In altri termini, la tecnologia della società verrà utilizzata in maniera crescente dagli istituti di credito per rendere più efficienti le proprie procedure. Molti istituti di credito l’hanno già adottata, e in futuro, considerati i risparmi economici e i maggiori vantaggi in termini di sicurezza, lo stesso verrà effettuato da parte di nuovi istituti finanziari. Questo semplificherà il nostro sistema finanziario: saremo in grado di inviare denaro a chiunque, indipendentemente dalla banca che si ha, mediante gli stessi, omogenei, canali.

Il terzo punto di vantaggio di Ripple sembra essere legato al suo team di sviluppo. Il management della società è stato in grado di attratto rapidamente capitale di rischio e grandi investitori, dimostrando una buona credibilità in ambito internazionale. Non è un caso che anche Google sia stato uno dei primi sostenitori di Ripple, e lo stesso abbiano fatto noti venture capitalist che stanno versando i propri soldi in Ripple. I nomi che sostengono Ripple oggi vedono alcuni big del comparto, come Andreessen Horowitz, FF Angel IV e Lightspeed Venture, già “responsabili” del supporto di decine di startup redditizie e sempre più convinti che anche Ripple potrà sprigionare tutte le sue potenzialità nel corso dei prossimi anni, divenendo una realtà importante all’interno non solamente del panorama delle valute digitali, quanto più generalmente del sistema finanziario internazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here