Salute

Sicilia, Codacons presenta esposto contro parole di Musumeci: “Parole sono un colpo alle istituzioni”

Redazione 2

Sicilia, Codacons presenta esposto contro parole di Musumeci: “Parole sono un colpo alle istituzioni”

Sab, 15/01/2022 - 08:25

Condividi su:

Le parole pronunciate dal presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, in diretta Facebook, subito dopo avere appreso di essere stato il terzo per preferenze nel voto per i tre grandi elettori del capo dello Stato, avranno un seguito nelle aule di giustizia.

Il Codacons, infatti, ha deciso di depositare un esposto-denuncia alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palermo affinché “vengano accertati i fatti”, ipotizzando anche il voto di scambio.

“Tra le varie accuse lanciate dal presidente Musumeci alcune appaiono di estrema gravità – spiega il Codacons – e in assenza di specificazioni rischiano di delegittimare nel suo insieme il massimo organo rappresentativo siciliano, un vero e proprio colpo alle istituzioni democratiche”.

“Gli elettori siciliani – prosegue l’associazione dei consumatori – hanno il diritto di sapere chi sono questi deputati che avrebbero compiuto atti di intimidazione e ricatto per ottenere qua e là qualche posto come ‘direttore di un ente del sottogoverno’ o di ‘presidente di un collegio dei revisori’.

Senza circostanziare i fatti, altrimenti, si rischia di gettare fango, gratuitamente, su tutto il parlamento siciliano e questo non è accettabile. Un presidente che riceve ‘atti di intimidazione’, prima di improvvisare dirette Facebook dovrebbe fare nomi e cognomi nelle sedi opportune e se sono stati commessi dei reati gli autori devono essere inchiodati alle loro responsabilità”.