Salute

Rassegna Stampa. San Cataldo: entro domani la lista degli Assessori

Redazione 2

Rassegna Stampa. San Cataldo: entro domani la lista degli Assessori

Ven, 15/10/2021 - 09:45

Condividi su:

E’ tempo di incontri molteplici e di proposte fatte e ricevute per i due aspiranti alla carica di sindaco che stanno cercando eventuali alleati in vista della votazione che si terrà domenica 24 e lunedì 25 ottobre: ed è una “volata” all’ultimo respiro che si dovrà concludere domani entro le ore 14 quando Gioacchino Comparato e Claudio Vassallo dovranno consegnare all’Ufficio elettorale l’elenco completo dei cinque assessori.

Anche se Comparato (sostenuto da Partito Democratico e Movimento 5 Stelle) ha ottenuto al primo turno un maggior numero di voti personali (2.825 pari al 24,85%) rispetto al suo rivale Vassallo (che di preferenze ne ha totalizzato 2.230 pari al 19,62%) adesso in vista del ballottaggio i due contendenti ripartono da zero, ed è per questo che entrambi stanno cercando di incrementare questi numeri attingendo possibilmente alle grandi possibilità che ora offrono gli spazi (ed i voti) lasciati dagli altri cinque candidati sindaci che adesso sono rimasti esclusi in vista dell’ultimo appuntamento conclusivo.

Domenica alle 18,30 tra i candidati a sindaco ci sarà un faccia a faccia organizzato da Attivarcinsieme e in diretat sulla pagina facebook e su Tfn. La più corteggiata al momento sembra la lista de “Le Spighe” che ha presentato come sindaco Giuseppe Scarantino (che ha ottenuto 1.340 preferenze personali, pari all’11.79%), il quale assieme a Salvatore e Antonino Falzone, Mario Lupica, Salvatore Emma (del gruppo fanno parte anche l’ex sindaco Franco Raimondi, Chiara Fulco e Massimo Emma) ha incontrato nella tarda mattinata Gioacchino Comparato (che era accompagnato da Martina Riggi, Gabriele Amico, la vicesindaco designata Marianna Guttilla e Michele Giarratana) e poi ha avuto un colloquio poche ore dopo con Claudio Vassallo assieme ai tre assessori “in pectore”e cioè Valentina Giambrone, Felice Favata e Salvatore Macaluso ed ad alcuni responsabili delle tre liste che sostenuto la sua candidatura.

«Stiamo dialogando con tutti e quindi anche con i rappresentanti de “Le Spighe”– ha detto poi Gioacchino Comparato – perché vogliamo avere un quadro completo della situazione al fine di realizzare un progetto di governabilità serio e concreto al fine di dare una svolta alla grave situazione attuale che si è venuta a creare a San Cataldo dopo una gestione commissariale che si è dovuta adeguare ad una gestione improntata sull’ordinaria amministrazione».

«Sì, ci siamo incontrati anche con la delegazione delle “Spighe”, ma anche con quelle delle altre rappresentanze politiche locali – ha confermato Claudio Vassallo –ma non abbiamo parlato né di assessorati né di assessori: l’idea rimase sempre quella, e cioè di assicurare alla nostra città una Giunta stabile ed amalgamata, capace di garantire cinque anni di buona amministrazione, con efficacia e signorilità».

I componenti de “Le Spighe” ad entrambi hanno detto che avrebbero valute le proposte formulate durante questi incontri, mentre i due candidati arrivati al ballottaggio continuano ad incontrare i rappresentanti delle liste che avevano candidato anche Michele Intilla, Giampiero Modaffari, Luigi Cuba e Valerio Ferrara.

Necrologi di Caltanissetta