Salute

Rassegna Stampa: elezioni amministrative, grande attesa per il nuovo sindaco di San Cataldo

Giuseppe Scibetta - La Sicilia

Rassegna Stampa: elezioni amministrative, grande attesa per il nuovo sindaco di San Cataldo

Lun, 25/10/2021 - 09:34

Condividi su:

Si conoscerà nelle prime ore del pomeriggio di oggi il nome del nuovo sindaco di San Cataldo, il Comune commissariato dalla primavera di due anni fa per presunte infiltrazioni della criminalità organizzata.

Le urne verranno chiuse alle 14. I due candidati arrivati al ballottaggio sono l’avv. Gioacchino Comparato (che al ballottaggio è stato sostenuto da Partito Democratico, Movimento 5 Stelle e lista “Le Spighe”) e il dott. Claudio Vassallo (che ha avuto il sostegno delle liste “Tradizioni e Futuro”, “Tre Colombe” e “Lega Salvini e Fratelli d’Italia) i quali in questi ultimi giorni hanno dato vita ad una campagna elettorale all’insegna della correttezza e del rispetto reciproco.

«Dopo quello che è successo con lo scioglimento degli organismi politici del Comune e la gestione commissariale – hanno detto i due aspiranti, che si sono incrociati nella mattinata di ieri davanti alla scuola “Balsamo” – occorre un periodo di serena attività amministrativa, durante la quale chi sarà eletto sindaco e gli altri componenti della Giunta e del Consiglio comunale si occuperanno del rilancio di questa città.

Una attività feconda che deve fare uscire San Cataldo dalla condizione di paralisi in cui è venuta a trovarsi e ci si possa dedicare ai bisogni effettivi dei nostri cittadini». Entrambi, con l’apporto dei loro sostenitori, stanno soprattutto provando a portare ai seggi il maggior numero di elettori, preoccupati anche dal dato registrato in occasione del primo turno, quando si sono presentati solamente 11.615 votanti, con una percentuale del 47,59% che risulta decisamente bassa tenendo conto anche del fatto che tra gli elettori sono compresi ben 6.883 residenti all’estero.

A votare per primo ieri mattina intorno alle 11 è stato Claudio Vassallo (51 anni, commercialista) che si è recato nella sezione 28 nella scuola elementare del quartiere “Belvedere”, mentre Gioacchino Comparato (43 anni, consulente dei diritti delle persone) ha votato alle 12,35 nella sezione 1 collocata nella scuola “Balsamo” in compagnia della moglie, l’insegnante Anna Vullo. Tutti e due gli aspiranti sindaci sono sembrati particolarmente emozionati.

Anche ieri non sono mancati gli auspici degli elettori: «Da due anni non si è fatto niente, la città sembra morta – ha detto Francesco Capizzi – aspettiamo una svolta positiva dalla nuova amministrazione». «In città c’è tanto da fare – ha aggiunto Ivan Giumento – specialmente nel campo della cultura: importante riattivare le programmazioni al teatro Marconi…». Oggi si potrà votare dalle 7 alle 14, e poi avrà luogo lo scrutinio che consentirà (al massimo entro 2 ore) di conoscere l’esito del ballottaggio.

Necrologi di Caltanissetta