Salute

Mazzarino: continua l’attenzione della politica locale sull’apertura di un centro COVID-19 per pazienti paucisintomatici

Redazione

Mazzarino: continua l’attenzione della politica locale sull’apertura di un centro COVID-19 per pazienti paucisintomatici

Mar, 19/05/2020 - 02:38

Condividi su:

Mazzarino: continua  l’attenzione  della  politica  locale  sull’apertura  di  un  centro  COVID-19 per  pazienti  paucisintomatici

Dando seguito alle decisioni assunte nel Consiglio Comunale dell’11 Maggio, in riferimento alla convenzione tra la struttura alberghiera “Ad Majora” e l’A.S.P. di Caltanissetta per la realizzazione di un centro COVID-19, si è riunita la Conferenza dei Capigruppo per decidere sulle iniziative da intraprendere al fine di ottenere la rescissione della medesima convenzione. Tutti gli interventi sono andati nella stessa direzione, ponendo in evidenza problematiche e criticità del suddetto centro di assistenza sanitaria. Si ritiene, inoltre, che l’ubicazione della struttura posta al centro della città non presenti i requisiti di idoneità e di sicurezza necessari a garantire serenità ai cittadini.

Le forze politiche del “Partito Democratico”, “Unione Popolare”, “Gruppo Civico per Mazzarino”, “Mazzarino più Libera più Attiva” e “Viva Mazzarino” hanno deciso di investire la deputazione regionale al fine di ottenere un incontro con il Presidente Musumeci e con l’Assessore Regionale alla salute dott. Razza. Si è concordato anche di chiedere un incontro a S.E. il Prefetto di Caltanissetta per informarlo che l’apertura di un centro COVID-19 per pazienti paucisintomatici a Mazzarino ha suscitato lo sgomento e la preoccupazione dell’opinione pubblica mazzarinese che già sui social network ha manifestato disappunto e contrarietà. La conferenza ha concordato di coinvolgere e informare la cittadinanza sulla evoluzione della situazione. Domani torneranno a riunirsi in conferenza i Capigruppo.

Carmelina Cremone, Santo Vicari, Giuseppe Gesualdo, Egidio Gesualdo, Livio D’aleo.