Marianopoli, opposizione comunale chiede copertura posti vacanti organico comunale

0

MUSSOMELI –    I Consiglieri Comunali di opposizione BALDI Francesco, NOTO Grazia e CANNELLA Giuseppe, con lettera indirizzata al Sindaco del Comune di Marianopoli, alla Giunta, al Consiglio Comunale, chiedono agli organi amministrativi di volere procedere alla copertura dei posti vacanti dell’organico comunale (autista, vigili urbani, custode cimitero, operai, istruttori e istruttori direttivo amministrativi, tecnici e contabili, assistente sociale, ecc.) mediante l’esperimento, in tempi brevi, di pubblici concorsi e di volere revocare tutti i bandi approvati per la copertura di posti vacanti mediante la progressione verticale ai sensi del Dlgs 75/2017. Tale richiesta – sostengono i consiglieri – è ritenuta necessaria ed urgente considerato che:

  • la mancanza di lavoro in loco ha determinato drammaticamente una ripresa del fenomeno migratorio, specialmente di giovani ma anche di famiglie intere;
  • il paese, anche per effetto del decremento delle nascite, si è vistosamente spopolato e continua, inesorabilmente a spopolarsi con la conseguente perdita di numerosi servizi;
  • nel nostro Comune, per effetto del pensionamento di diversi dipendenti comunali e per altre circostanze, si sono resi liberi oltre n. 10 posti nell’organico degli uffici comunali da poter occupare con l’esperimento di pubblici concorsi;
  • la copertura, per pubblico concorso, come per legge, dei suddetti posti, garantirebbe la creazione di oltre ben 10 nuovi posti di lavoro e di fatto nuovi stipendi per altrettante famiglie che così eviterebbero di dover emigrare;
  • la messa in circolo dei suddetti nuovi oltre 10 stipendi potrà creare, oltre che sicurezza economica alle famiglie dei nuovi dipendenti, impulso per indotto all’economia locale.   Pertanto, a loro giudizio, le disponibilità finanziarie del  Comune, in via prioritaria, dovrebbero essere impegnate per la creazione di nuovi posti di lavoro, pur non volendo sminuire le legittime aspettative di avanzamento di carriera dei dipendenti già  in servizio. Attualmente l’Amministrazione Comunale è intenzionata a coprire i posti vacanti mediante la progressione verticale dei dipendenti già in servizio in forza del Dlgs. n. 75/2017;  Tale scelta, per il numero e le categorie dei posti messi in progressione, andrebbe a penalizzare le legittime aspettative di gran parte dei dipendenti di progredire nella carriera oltre a non risolvere vecchi problemi quali, per esempio, quello della mancanza di un autista per lo scuolabus.   La scelta di effettuare la suddetta progressione, sebbene non ritenuta prioritaria da parte degli scriventi, potrebbe essere “condivisa” solo se gratificasse tutto il personale in servizio per la professionalità acquisita.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here