Nissa Rugby, il Palermo “espugna” Caltanissetta. Il tecnico Lo Celso: “Sconfitta a testa alta, non cambiano i nostri obiettivi”

    0

    CALTANISSETTA – Una sconfitta casalinga che nulla toglie alla buona prova della Nissa Rugby. Il Palermo, tra le formazioni più quotate e compatte del campionato di serie c, si è imposto, domenica 1 dicembre al “M. Tomaselli” di Caltanissetta, per 26 a 14. Gli atleti nisseni hanno profuso il massimo impegno per regalare una vittoria di prestigio ai tifosi che sempre più numerosi siedono sulle tribune dello stadio nisseno ma, hanno dovuto cedere il passo alla maggiore caratura degli avversari.

    Il tecnico Andrea Lo Celso, al termine del match, ha così commentato la gara dei suoi ragazzi: “Usciamo a testa alta contro una grande squadra ma, di certo, c’è tanta amarezza perché si ha la consapevolezza che alla fine non abbiamo nulla meno degli altri. Gli amici del Palermo a Caltanissetta si sono presentati al completo perché il loro obbiettivo era quello di vincere con 4 mete: ci sono riusciti, ma hanno dovuto sudare tanto e ci sono riusciti solo a dieci minuti dalla fine dei giochi. E’ stata una bella partita equilibrata, molto intensa e con ritmi alti e tanta, tanta fisicità che portato comunque a giocare un incontro sempre corretto. Perché tra le due compagini il rispetto e la stima reciproca sono elementi consolidati da anni: alla fine ci siamo ritrovati al terzo tempo in club house con tanta allegria e voglia di stare insieme. Ne approfitto per fare i complimenti ai ragazzi al coach La Torre, e faccio un grosso in bocca a lupo agli infortunati del match. Noi stiamo crescendo; sono rientrati finalmente due/tre infortunati che aspettavo da tempo. Stiamo crescendo ne abbiamo la consapevolezza ma dobbiamo iniziare a vincere. Perché solo la vittoria ti conferma il giusto merito al lavoro che svolgiamo. Se analizzo però le partite giocate fino ad adesso, con Palermo e Amatori conoscevamo, ad inizio stagione, le difficoltà a cui andavamo incontro; poi è arrivato il successo con il Vittoria e poi l’amara sconfitta con i Briganti di Librino, che onestamente e con tutto rispetto per loro, i pronostici non li davano per vincitori ed invece sul campo hanno dimostrato il contrario. Ricordando che ancora dobbiamo recuperare un incontro con il San Gregorio, noi faremo di tutto, e siamo ancora in corsa ma anche in grado, di classificarci al terzo posto nella prima fase del Campionato. Vogliamo conquistare la possibilità di giocarci con le prime due l’accesso alla fase nazionale per la conquista della serie B. Sono fiducioso e mi aspetto adesso un grande senso di responsabilità dei miei ragazzi”

    Nissa Rugby: 1 Bruno, 2 Cammarata (vk), 3 Ilardo, 4 Tringali, 5 Messana, 6 Palermo, 7 Ferrara, 8 Messina, 9 Tirrito, 10 Di Maura, 11 Cali, 12 Famiano, 13 Rinaldi (K),14 Angelini, 15 Di Prima. A disposizione: 16 Lippa, 17 Raitano, 18 Vetri, 19 Carletta, 20 Tabacco, 21 Palumbo, 22 Giunta M.

    Campionato regionale Serie C Sesta giornata – 1ª Fase – 01/12/2019

    Amatori Catania 1963 – I Briganti Librino CT 39 – 12

    Vittoria Rugby – San Gregorio 13 – 24

    Nissa Rugby – Rugby Palermo 14 – 26

    CLASSIFICA Amatori Catania 1963 29; Rugby Palermo 25; San Gregorio* 11; I Briganti Librino CT 10; Nissa Rugby* 6;  Vittoria Rugby 2.        *Una partita in meno (Vittoria Rugby: 4 punti di penalizzazione)

    Prossimo turno (settima giornata) – 15/12/2019

    San Gregorio – I Briganti Librino CT

    Vittoria Rugby – Nissa Rugby

    Rugby Palermo – Amatori Catania 1963

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here