Salute

Caltanissetta, progetto “Raggi d’Isole”: ragazzi abilitati come operatori del settore alimentare

Redazione

Caltanissetta, progetto “Raggi d’Isole”: ragazzi abilitati come operatori del settore alimentare

Ven, 06/12/2019 - 17:58

Condividi su:

Caltanissetta, progetto “Raggi d’Isole”: ragazzi abilitati come operatori del settore alimentare

CALTANISSETTA – Un altro traguardo raggiunto dai ragazzi di Raggi d’Isole, gli utenti del Centro Psico Educativo per ragazzi diversamente abili della cooperativa sociale Etnos di Caltanissetta. Dopo tante esperienze pratiche, adesso si sono abilitati per lavorare in cucina dopo un corso di formazione per gli operatori del settore alimentare donato dalla Ecolgest, che ha riguardato la qualità degli alimenti, le malattie a trasmissione alimentare, con cenni di microbiologia degli alimenti, il sistema HACCP ed il contenuto del manuale di autocontrollo, la sicurezza alimentare, l’introduzione agli aspetti normativi.

Antonino Di Francesco, Gabriele Boccia, Giuseppe Balbo, Carlo Tumminelli, Giuseppe Bonanno, Livio Di Pietra, Simona Scarpulla, Simona Talluto, Marco Talluto, Calogero Carlotta, Antonio Castellana, Floriana Carlotta, Remigio Borsalino, Angela Scarlata, Michele Averna, Alberto Spanò, Vincenzo Giammusso, Asharaf Farouk, che hanno partecipato al corso, nel percorso abilitativo che seguono al centro diurno della Etnos, hanno praticato attività con laboratori di cucina, pasticceria, servizio in sala, e con l’attestato che avranno consegnato a breve, potranno anche lavorare in aziende del settore della ristorazione e dell’ospitalità, che avranno la sensibilità di offrire opportunità
lavorative a persone che pur nella condizione di disabilità, hanno acquisito le competenze e le capacità necessarie per svolgere normalmente il lavoro di servizio in sala, al banco, e/o in cucina.
Così come avvenuto per alcuni giovani che hanno frequentato il centro diurno della cooperativa, che adesso lavorano in una attività di ristorazione solidale a Caltanissetta.

Continua così il progetto Raggi d’Isole, che non riguarda solo l’assistenza a persone diversamente abili, ma realizza per loro una vera inclusione e autonomia che è l’espressione più concreta dello sviluppo umano. Soddisfa il bisogno di indipendenza che, proprio nei soggetti disabili, implica un confronto continuo con i propri limiti e le proprie
potenzialità, e lo strumento fondamentale è il lavoro, e quindi la necessità di essere socialmente utili e produttivi. L’esperienza concreta e pratica del lavoro oltre a sviluppare capacità e incrementare potenzialità preesistenti, determina lo sviluppo della fiducia e dell’autodeterminazione. È una delle regole più importanti dell’apprendimento. Attraverso il fare il soggetto esprime se stesso, integra nuove conoscenze, le assimila nel suo modo di comportarsi e si prepara a confrontarsi con il mondo reale.