Salute

Caltanissetta, evento arti maziali Csen: ospite il maestro giapponese Shuzo Imai

Redazione

Caltanissetta, evento arti maziali Csen: ospite il maestro giapponese Shuzo Imai

Lun, 25/11/2019 - 11:09

Condividi su:

Caltanissetta, evento arti maziali Csen: ospite il maestro giapponese Shuzo Imai
CALTANISSETTA –  Ricca la mattinata dedicata alla Via del Samurai che ha visto domenica 24 Novembre a Caltanissetta, nonostante le avverse condizioni meteo, circa 250 atleti provenienti da Agrigento, Canicattì, Trapani e Taormina per condividere l’amore per lo studio del Jujutsu e per il puro Karate di alto livello Tecnico Giapponese con ospite, per la prima volta in Italia, il Maestro Giapponese Shuzo Imai 9° dan, 75 anni anni, esperto in Karate stile Wado Ryu (Karate Originale di Tokyo) e docente di Jujutsu e Aikido .
Sono intervenuti per partecipare, con i propri allievi, i Maestri: Ignazio Amplo, Sebastiano Canicattì , Filippo Greco , Bartolomeo Buscemi , Vincenzo Giardina , Rosario Pizzurro .
Il seminario è stato un momento di aggregazione e di studio dei fondamentali tecnici del puro Karate di Tokyo il Wado Ryu Karate spiegato dal Maestro Shuzo Imai che ha posto particolare attenzione alla dimostrazione tecnica della mobilità del corpo, alla velocità e soprattutto alla fluidità delle tecniche con un uso sapiente del Taisabaki e l’ampio bagaglio di Jujitsu con lo studio approfondito di proiezioni (nage-waza), leve articolari (kansetsu waza), immobilizzazioni e strangolamenti (shime waza) che si accompagnano all’uso degli atemi waza .
Durante lo stage ogni docente si è cimentato nella docenza dei fondamentali della propria scuola di appartenenza in stile Wado Ryu, Kyushindo, Jujutsu, Kobudo riscuotendo un grande consenso da parte dei  partecipanti e da parte del Maestro Shuzo Imai che ha apprezzato l’impegno per lo studio delle Arti Marziali Giapponesi  e la voglia di conoscenza; il docente deve sempre impegnarsi per imparare e non cimentarsi in una sola arte marziale ma, deve sempre studiare altre vie per aumentate il proprio bagaglio tecnico.
Durante il seminario il Maestro Torregrossa si è cimentato nel Jujutsu antico spiegando tecniche tradizionali provenienti dalla scuola Daito Ryu Aikijujustu Renshinkan da lui rappresentata in Italia e ponendo importanza fondamentale dei tai sabaki e leve articolari in comunione con la scuola Wado Ryu .
Torregrossa ha poi sottolineato: “Purtroppo data l’importanza del seminario tecnico non abbiamo avuto modo di fare entrare altri partecipanti poichè la location non era abbastanza  grande per l’evento e a malincuore molti partecipanti sono dovuti andare via. A Conclusione il Maestro Shuzo Imai si è complimentato con tutti i partecipanti e docenti e soprattutto con il Maestro Torregrossa per il suo invito e la sua erudita preparazione tecnica  e umiltà . Aggiungendo : oramai con gli anni non viaggio più spesso , ma quando ho saputo dell’ Invito del Sensei Torregrossa  non ho potuto dire di No “
Il Maestro nisseno al termine dell’evento ha ringraziato tutti , omaggiando i docenti con un regalo Giapponese: un ventaglio da Samurai