Tennis, Palermo Itf under 18: lo spagnolo Caldes batte il catanese Marino,  nel femminile va alla Poulos il derby australiano

    0
    Da sinistra: Palpacelli, Caldes e Morgana
    Pietro Marino e Gabriele Palpacelli

    PALERMO – Si ferma solo in finale la bellissima corsa del catanese Pietro Marino al 4° Torneo Internazionale itf under 18 città di Palermo concluso oggi al Ct Palermo.

    A battere col punteggio di 64 64 il siciliano, è stato il mancino spagnolo Jaime Caldes. Va tuttavia tributato un grande applauso a Marino per l’ottimo percorso che l’ha portato a raggiugere anche nel 2018 la finale sui campi del Ct Palermo.

    Questa mattina invece nel derby aussie vittoria della prima testa di serie Annerly Poulos classe 2003 e numero 106 del ranking itf sulla connazionale Olivia Gadecki. Punteggio finale 16 62 64.

    Da segnalare che le stesse finaliste del singolare, si sono aggiudicate il torneo di doppio.

    Nel doppio maschile vittoria del polacco Tazcala e del tedesco Wiskandt.

    Direttore del torneo il maestro Alessandro Chimirri. Supervisor Riccardo De Biase che si è avvalso del supporto dell’assistente arbitro Fabrizio Morici.

    Il torneo è stato organizzato grazie anche al contributo economico del Comune di Palermo, dell’Assessorato regionale Sport Turismo Spettacolo, dell’Assessorato regionale al Bilancio e di alcuni sponsor privati: Banca Mediolanum (nelle persone di Claudio Cancila, Sandro Davì, Enrico Minneci e Antonello Pillitteri) Toyota R Motors, Agrumarie Riunite Siciliane, Head, Tecnica Sport e Acqua Fontalba.

    Vanno così in archivio presso il Ct Palermo due settimane di tennis giovanile di altissimo livello tecnico, con grande risposta in termini di presenza a livello di pubblico.

    A premiare i finalisti il presidente del Ct Palermo Manlio Morgana, il vicepresidente Giorgio Lo Cascio, il deputato allo sport Marco Valentino e il presidente della Fit Sicilia Gabriele Palpacelli. (Foto by Fucarini)

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here