Salute

Bompensiere in festa per l’inaugurazione del nuovo centro sportivo polivalente “Appuntato Giovanni Salvo”

Carmelo Barba

Bompensiere in festa per l’inaugurazione del nuovo centro sportivo polivalente “Appuntato Giovanni Salvo”

Sab, 11/06/2016 - 18:10

Condividi su:

Bompensiere in festa per l’inaugurazione del nuovo centro sportivo polivalente “Appuntato Giovanni Salvo”

LosardoBOMPENSIERE – Nella cittadina di poco più di 600 anime, il più piccolo paese della provincia di Caltanissetta, è stato inaugurato, giovedì mattina, alla presenza delle autorità militari, civili e religiose, il centro sportivo polivalente, realizzato con 500 milioni di euro grazie al finanziamento ottenuto dal Ministero dell’Interno. La struttura è stata intitolata IMG_2205al carabiniere scelto, paracadutista Giovanni Domenico Salvo, originario di Montedoro, deceduto il 9 ottobre 2009, a Giugliano nell’hinterland di Napoli, nell’adempimento del suo dovere. Numerose le presenze all’inaugurazione, ed in prima fila, evidentemente, c’erano la moglie Loredana La Porta coi figli ed i genitori e fratelli dell’appuntato. Erano in tanti a snodare in corteo dal palazzo di IMG_2227città fino a raggiungere la sede della nuova struttura sportiva: hanno sfilato le scolaresche, i diversi labari rappresentativi di istituzioni, in un tripudio di colori che profumavano e inneggiavano alla legalità, mentre nell’aria riecheggiavano le note della Banda musicale. E mentre il vescovo Mons. Mario Russotto ha fatto pervenire al sindaco di Bompensiere , Salvatore Gioacchino Lo IMG_2214Sardo, il suo messaggio augurale, la presenza della Prefettura è stata assicurata del viceprefetto vicario Baldassare Ingoglia. Va sottolineato che alla cerimonia sono stati invitati: l’Arma dei Carabinieri, la Guardia di Finanza, il Corpo Forestale, i Vigili del Fuoco e tutti i sindaci della provincia, molti dei quali sono stati presenti. Erano visibili le associazioni A. N. P. d’I di Caltanissetta, IMG_2297Catania e Ragusa e le associazioni nazionali dei Carabinieri in congedo. Il taglio del nastro del vice Prefetto Ingoglia, la benedizione dei locali da parte dell’Arciprete don Calogero Milazzo, lo scoprimento della targa dell’intitolazione, i vari brevi discorsi degli oratori intervenuti sulla realizzazione della struttura e le sue finalità, compreso l’intervento della mamma dell’appuntato Salvo, la consegna IMG_2356della Targa ricordo da parte del Presidente del Consiglio Comunale di Bompensiere alla signora Loredana La Porta vedova Salvo e i successivi incontri sportivi pomeridiani, sempre nel centro polivalente, hanno contribuito a scrivere, a futura memoria, una bella pagina di storia bompensierina. (Foto e riprese video di Enzo Barba)