Caltanissetta: slitta l’apertura di corso Vittorio Emanuele, ma resta la tensione tra i commercianti

4

imageCALTANISSETTA. È slittata la chiusura di corso Vittorio Emanuele ma la tensione fra i commercianti del centro storico resta sempre alta. Anzi col passar delle ore mostra di acuirsi e potrebbe sfociare in plateali forme di proteste. Lo slittamento della chiusura è stato causato da motivi burocratici (la materiale consegna dei lavori all’impresa vincitrice dell’appalto) e logistici che presuppongono la realizzazione di passerelle da adibire al transito pedonale. Solo quando i due estremi del tratto di Vittorio Emanuele saranno transennati allora si potrà parlare di chiusura vero e proprio. Se ne riparlerà insomma all’inizio della prossima settimana. Ritardi, però, che non sono affatto piaciuti ai negozianti. «Tutte cose alle quali si poteva pensare prima» ha dichiarato Saro Serpente titolare di un negozio di abbigliamento ricadente nel cuore di coso Vittorio Emanuele. Ogni giorno di ritardo in più nell’inizio significa – e lo dicono apertamente gli operatori economici – l’ulteriore allungamento dei tempi di esecuzione. «Oltre alla consegna dei lavori – ha detto l’assessore ai Lavori Pubblici Amedeo Falci – stiamo procedendo ad una serie di verifiche e rilievi e ad altri adempimenti legati alla segnaletica».

Stefano Gallo – GdS.it

4 Commenti

  1. Eh beh ci credo che slitta l’apertura. In quelle condizioni non si puo’ aprire. Non l’avete visto dalla foto che ancora la strada la devono girare a 360 gradi?

    • Il commento è carino… peccato che se la giri a 360° ritorna così com’è attualmente… forse è meglio ruotarla di 180°, che ne dici?

Comments are closed.