Salute

Caso Morra, nota ufficiale dei pentastellati: “Il M5s prende le distanze, le sue parole non rispecchiano il pensiero del movimento”

Redazione

Caso Morra, nota ufficiale dei pentastellati: “Il M5s prende le distanze, le sue parole non rispecchiano il pensiero del movimento”

Sab, 21/11/2020 - 16:29

Condividi su:

Caso Morra, nota ufficiale dei pentastellati: “Il M5s prende le distanze, le sue parole non rispecchiano il pensiero del movimento”

È gelo bipartisan sulle parole di Nicola Morra sulla Calabria, un gelo che soffia forte anche dal M5s: “prendiamo le distanze” tagliano corto dal Movimento.

L’esponente grillino, presidente della commissione Antimafia, ieri aveva suscitato una dura polemica affermando che “era noto a tutti che la presidente della Calabria, Santelli, fosse una grave malata oncologica. Umanamente ho sempre rispettato la defunta Jole Santelli, politicamente c’era un abisso. Se però ai calabresi questo è piaciuto, è la democrazia, ognuno dev’essere responsabile delle proprie scelte: hai sbagliato, nessuno ti deve aiutare, perchè sei grande e grosso”.

Parole che hanno scatenato l’immediata indignazione del centrodestra, che ne ha chisto le dimissioni. A quell’indignazione oggi si è aggiunta la presa di distanza del M5s. 

Prima il capogruppo alla Camera Davide Crippa ha detto chiaro e tondo: “Morra dovrebbe chiedere scusa per quanto affermato. Quanto detto è inaccettabile”.

Poi una nota ufficiale del M5s ha chiarito che “le affermazioni del senatore Nicola Morra sulla presidente Santelli, i cittadini calabresi e i malati oncologici non rispecchiano il pensiero del Movimento 5 Stelle, che ne prende le distanze. I cittadini chiamati al voto e ad esprimere la loro preferenza lo fanno sulla base della loro libera e insindacabile opinione. E proprio in virtù di questa libertà dovrebbero essere i partiti del centro destra a chiedere scusa ai cittadini calabresi per aver candidato e fatto eleggere personaggi come Tallini, oggi agli arresti”