Rassegna stampa, processo “sistema Montante”: possibile rinvio per il deposito della motivazione

0

Processo “sistema Montante”: possibile rinvio per il deposito della motivazione Potrebbe slittare ancora il deposito della motivazione della sentenza per l’operazione “Double face” che ha portato, nel maggio scorso, alla condanna, dopo un processo con rito abbreviato, dell’imprenditore Antonello Montante a 14 anni di reclusione. L’ex presidente di Sicindustria era accusato di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione e accesso abusivo a sistema informatico e la condanna riportata è andata oltre a quella che era stata la richiesta dei pubblici ministeri di 10 anni e 6 mesi. Il giudice Graziella Luparello dovrebbe depositare la motivazione la prossima settimana, ma già si vocifera di un possibile rinvio, considerata la gran mole di atti che il giudice ha dovuto esaminare per un procedimento complicato. Insieme a Montante sono stati condannati nel processo con rito abbreviato, a vario titolo con le accuse di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione, alla rivelazione di notizie coperte dal segreto d’ufficio e al favoreggiamento, il colonnello Gianfranco Ardizzone, ex comandante provinciale della Guardia di Finanza a 3 anni (chiesti 4 anni e 6 mesi), il sostituto commissario di Polizia Marco De Angelis a 4 anni, (chiesti 6 e 11 mesi), il capo della security di Confindustria Diego Di Simone a 6 anni e 4 mesi (chiesti 7 anni, 1 mese e 10 giorni), il questore Andrea Grassi è a 1 anno e 4 mesi (chiesti 2 anni e 8 mesi). Unico assolto il dirigente regionale Alessandro Ferrara. Intanto domani riprende in Tribunale il processo con rito ordinario, imputati Renato Schifani, Arturo Esposito, Andrea Cavacece, Massimo Romano, Massimo Cuva, Giuseppe D’Agata, Maurizio Bernava, i fratelli Andrea e Salvatore Calì, Rosetta Cangialosi, Carmela Giardina e Vincenzo Mistretta, Salvatore Graceffa, Carlo La Rotonda, Ettore Orfanello, Mario Sanfilippo, Letterio Romeo. (Fonte lasicilia)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here