Salute

Marianopoli, approvato il bilancio previsione 2016 e scaramucce finali

Carmelo Barba

Marianopoli, approvato il bilancio previsione 2016 e scaramucce finali

Mar, 29/11/2016 - 11:00

Condividi su:

Marianopoli, approvato il bilancio previsione 2016 e scaramucce finali

MARIANOPOLI – Consiglio Comunale del 25.11.2016 . Riceviamo e pubblichiamo, integralmente, il comunicato stampa dell’Amministrazione coimunale:

“Rimesse a posto tante cose, fatta chiarezza sulla solidità del Bilancio e dell’Amministrazione, si apre una fase nuova. Risultato della memorabile seduta consiliare: unanimità per il Documento Unico di Programmazione (DUP) 2016-2018 e due astensioni dell’opposizione per il Bilancio di previsione 2016.  Con il pubblico delle grandi occasioni e la presenza di tutti i dodici componenti, il Consiglio Comunale, nella seduta del 25.11.2016 in seconda convocazione, ha approvato all’unanimità il Documento Unico di Programmazione (DUP) 2016-2018 ed il Bilancio di previsione 2016, senza emendamenti politici e con due sole  astensioni dei Consiglieri dell’opposizione. Presenti per l’occasione anche i Consiglieri di maggioranza Orazio Immordino e Giuseppe Vena venuti per l’occasione da Alba (CN) e Milano dove lavorano. A seguito dell’insediamento del Commissario nominato dalla Regione Siciliana sul Bilancio, trattandosi di adempimento obbligatorio indifferibile ed urgente, anche il Consiglio Comunale era stato diffidato per l’approvazione entro il termine di giorni trenta, con la nota commissariale prot. n.6247 del 18.11.2016. Cosa che è avvenuta in tutti gli altri numerosi comuni alle prese con le difficoltà di quadratura dei conti a seguito dei mancati ed incerti trasferimenti regionali e dei pesanti tagli di risorse finanziarie.  La deliberazione della Giunta Comunale portata in Consiglio per l’approvazione è la n.56 del 12.10.2016 sullo schema di Bilancio, poi favorevolmente esitato.  In particolare si è trattato dei seguenti argomenti:

-Programma per affidamenti di incarichi di studio, ricerca e consulenza 2016-2018;

-Piano delle alienazioni e valorizzazione immobili comunali;

-Programma triennale delle opere pubbliche;

-Documento Unico di Programmazione (DUP) 2016-2018. Atto fondamentale che è la linea guida strategica e operativa dell’Amministrazione per il raggiungimento degli obiettivi politici ed amministrativi, quindi di rilevanza programmatoria e gestionale per il prossimo triennio, oltre la scadenza elettorale dell’attuale Amministrazione;

-Bilancio di previsione 2016-2018, integralmente approvato a fine discussione ed a seguito dei richiesti chiarimenti al Revisore dei Conti dott. M. Di Martino, presente ai lavori, che ne ha certificato l’assoluta regolarità contabile, nonché lo stato di buona salute dei conti comunali, con 10 voti favorevoli e due astensioni dei Consiglieri di opposizione G. Noto e G. Cannella, che ne chiedevano il rinvio;

-Modifiche al regolamento delle tariffe per la refezione scolastica, per allargare la gratuità all’utenza bisognosa;

-Mozione di protesta contro la soppressione della figura del Segretario Comunale;

-Regolamento per la raccolta differenziata e manuale di compostaggio domestico;

-Presa d’atto della Quarta Relazione Annuale del Sindaco sul Programma elettorale.

In chiusura dei lavori si è dovuta registrare una serrata polemica e contestazione prima consiliare e poi dei presenti in sala contro l’atteggiamento del Presidente del Consiglio Acquisti che, dopo averne discusso in Conferenza dei Capigruppo in data 15.11.2016 e dopo averlo inserito all’Ordine del giorno della seduta in data 18.11.2016, ha impedito prima la discussione e poi bloccato la votazione del punto avente ad oggetto “Regolamento per l’adozione dei cani abbandonati”, per motivo burocratico e formale. Con rammarico si deve sottolineare che la decisione del Presidente allontana la soluzione per il grave problema della lotta al randagismo, con l’aggravante che i concittadini interessati, oltre a vedersi premiati per senso civico, avrebbero risparmiato subito fino a 250 euro di sgravio sulla tassazione dei rifiuti, come previsto dal vigente Regolamento Tares. Acquisti avrebbe potuto fare a meno di alimentare ulteriori discussioni confuse, caricando la responsabilità della scelta sulla detassazione per l’adozione dei cani al voto democratico del Consiglio che lo richiedeva; facendo pure bella figura. Cosa che non ha voluto evidentemente fare. A chiusura della cronaca consiliare della memorabile sessione di Bilancio, a nome dell’Amministrazione, il Sindaco C. Montagna si è dichiarato soddisfatto dei risultati raggiunti. “E’ la sintesi ed il punto di arrivo di un grande lavoro di squadra che ha rimesso a posto tante cose. E’ stata fatta chiarezza sulla solidità del Bilancio e dell’Amministrazione che apre una fase nuova.” Ha poi concluso ringraziando tutti, ognuno per il contributo apportato nel suo ruolo, “in particolare la maggioranza ed i Consiglieri Vena ed Immordino ed anche il gruppo consiliare Innovazione per il voto favorevole espresso, con particolare riguardo all’atteggiamento di responsabilità dei Consiglieri Rosario Vullo e Rino Schifano”, che ha preannunciato, dopo il voto a favore sul Bilancio, il suo ritiro dalla politica locale attiva”. Marianopoli, 29.11.2016  L’Amministrazione Comunale”