Salute

Interruzione fornitura acqua: lettera di SiciliAcque per torbidità acqua

Carmelo Barba

Interruzione fornitura acqua: lettera di SiciliAcque per torbidità acqua

Lun, 28/11/2016 - 12:55

Condividi su:

Interruzione fornitura acqua: lettera di SiciliAcque per torbidità acqua

MUSSOMELI – Con una comunicazione  di SiciliAcque SPA, diretta ai sindaci dei Comuni che sono riforniti  di acqua dal potabilizzatore del Fanaco (Acquaviva Platani, Agrigento, Aragona, Bompensiere, Campobello di Licata, Campofranco, Canicattì, Casteltermini, Delia, Milena Montedoro, Mussomeli, Ravanusa, Sommatino, Sutera, Serradifalco, San Cataldo)  è stata data notizia che  alle ore 18,30 del 25/11/2016 – è scritto nella lettera trasmessa a mezzo fax – siamo stati costretti ad interrompere il trattamento presso il potabilizzatore Fanaco a causa dell’eccesso di torbidità dell’acqua proveniente dall’invaso  Fanaco  causato dalle ingenti precipitazioni che si sono abbattute nell’area del bacino. Di conseguenza è stato interrotto l’approvvigionamento  idrico ai comuni ed enti sopracitati. Le condizioni meteorologiche  sono in miglioramento quindi si prevede che nel corso della notte  si potranno raggiungere caratteristiche di acqua grezza tali da potere riavviare l’impianto. Una volta riattivato il trattamento, ed appena sarà ottenuta acqua in uscita all’interno dei parametri della 31/2001, gradualmente,  saranno iniziate le manovre di riempimento dell’acquedotto. Seguiranno ulteriori comunicazioni,  non appena potremo essere in grado di prevedere i tempi di ripristino  delle forniture idriche”.  Era questo il testo integrale della SiciliAcque, di cui questa redazione è venuta a conoscenza soltanto nella mattina di oggi.

In aggiornamento: L’erogazione sarà riattivata gradualmente con inizio dalle ore 14.00 del 28/11/2016.(Dal sito del Comune di Mussomeli).

Il sindaco Catania: “La distribuzione ripartirá mercoledì 30, per i quartieri di santa croce e c.da ponte”.