Mussomeli, al “Longo” continua l’incessante smantellamento

0

OspedaleMUSSOMELI – Il “Longo” , ai più,  sembra essere stato messo , da tempo, a dieta e la  causa sarebbe da attribuire ai continui tagli governativi che non stanno  risparmiando alcun settore delle vita sociale del territorio. Ospedale, dunque a rischio, che mette in preoccupazione un po’ tutti quanti: dirigenza,  operatori, amministratori, sindacati e soprattutto  i cittadini che stanno vivendo questa evoluzione, intrisa di incertezza, nonostante il nosocomio ricada in una zona disagiata e disastrata che richiederebbe , invece, di  essere attenzionato, costituendo, fra l’altro, un importante punto di riferimento per le diverse viciniori comunità. Un ospedale che, purtroppo, pare  assumere altri connotati, altra immagine, riconducibile al depotenziamento in atto che è sotto gli occhi di tutti. Intanto, l’Ostetricia e Chirurgia  risulterebbero accorpate. Punto nascita chiuso, carenza di pediatri, insomma, regnerebbe una sensazione di “smantellamento”, assai deleterio, per un Ospedale che, invece,  merita, concretamente, di essere salvaguardato e reso operativo a 360 gradi. E intanto la gente si sta chiedendo se fosse urgente ed opportuno tenere un consiglio comunale aperto a tutti per interloquire coi vertici aziendali dell’Asp.