Salute

La Banca Popolare Sant’Angelo cede parte dei crediti di imposta

Redazione

La Banca Popolare Sant’Angelo cede parte dei crediti di imposta

Mar, 24/01/2023 - 12:50

Condividi su:

PALERMO (ITALPRESS) – E’ stata la Provincia di Treviso, primo tra gli enti locali italiani, a comprare crediti d’imposta derivanti da bonus edilizi, da utilizzare in compensazione diretta dei propri oneri fiscali nel corso dei prossimi anni. I crediti sono stati ceduti al termine di una procedura competitiva dalla Banca Popolare Sant’Angelo e dalla Banca di Credito Cooperativo di Cherasco, crediti per 14,5 milioni di euro complessivamente. Le banche si sono avvalse, per la strutturazione dell’operazione, della consulenza di Phinance Partners Spa, boutique finanziaria indipendente specializzata in operazioni di finanza strutturata.

Grazie alla cessione, si riaprono spazi per nuove operazioni di credito d’imposta per le imprese del territorio siciliano assistite dalla Banca Sant’Angelo.

“L’acquisto di crediti fiscali da parte degli enti locali ha una ricaduta positiva anche sul mondo delle imprese, per le quali è sempre più difficile e costoso monetizzare i crediti d’imposta perchè le banche hanno in molti casi già saturato la propria capacità di utilizzo di crediti fiscali”, spiega Ines Curella, Amministratore Delegato della Banca Popolare Sant’Angelo. “La cessione a soggetti terzi rappresenta quindi una condizione necessaria per la riapertura del mercato dei crediti d’imposta dando nuovo slancio e finanziando iniziative che hanno sostenuto la nostra economia”.

Un’operazione che consente alla Provincia di ottenere un risparmio in termini di spesa corrente pari a quasi un milione di euro, che potrà essere destinato nel corso degli anni a finanziare altre voci di spesa del bilancio. Per le banche, ormai prossime alla saturazione della propria capacità fiscale, consente di riprendere – o incrementare – gli acquisti di nuovi crediti della stessa tipologia da famiglie e imprese del proprio territorio di riferimento.

“L’operazione ha richiesto numerosi approfondimenti sia legali che tecnici per il suo carattere innovativo, ed è stata conclusa nei primi giorni del 2023 con soddisfazione sia della Provincia che delle banche”, ha commentato Marco Santarcangelo, partner di Phinance, responsabile per la finanza del settore pubblico e assistenza agli istituti bancari nelle cessioni dei crediti d’imposta.

(ITALPRESS).