Salute

Vaccino Covid, Abrignani (Cts): “serve obbligo per tutelare i più fragili”

Redazione 2

Vaccino Covid, Abrignani (Cts): “serve obbligo per tutelare i più fragili”

Mar, 24/08/2021 - 09:29

Condividi su:

Continua a sostenere l’obbligo vaccinale il professor Sergio Abrignani, immunologo e membro del Comitato tecnico scientifico che in un’intervista a QN afferma: “Abbiamo tanti vaccini efficaci e stiamo ancora a discutere sull’obbligatorieta’. E’ prevista per la difterite e la polio, molto meno contagiosi e letali del Covid. E’ surreale, non capisco cosa aspettiamo”.

Per l’immunologo “non e’ un problema di liberta’, ma di protezione di mezzo milione di italiani fragili lasciati alla merce’ di chi potrebbe ucciderli infettandoli”. Il professore estenderebbe l’obbligo vaccinale a partire da tutti i dipendenti pubblici e da chi interagisce con il pubblico.

“Ma il Comitato tecnico scientifico e’ un organo solo consultivo e ha Brusaferro come portavoce – dichiara -. Qualunque scienziato o ricercatore vuole l’obbligo vaccinale. Perche’ e’ vero che un vaccinato su 4 puo’ infettarsi di nuovo, ma non va in terapia intensiva e non muore di Covid”.

La speranza per Abrignani e’ quella “che la pandemia diventi un’endemia, con un numero basso costante di infezioni. Per arrivare a questo bisogna che i vaccinati siano almeno l’85% della popolazione”.

Necrologi di Caltanissetta