Salute

Ciclismo. Il Nisseno Francesco Augello eletto componente della Corte d’Appello Federale

Marcella Sardo

Ciclismo. Il Nisseno Francesco Augello eletto componente della Corte d’Appello Federale

Lun, 22/02/2021 - 10:08

Condividi su:

Ciclismo. Il Nisseno Francesco Augello eletto componente della Corte d’Appello Federale

Un cuore da ciclista batte sotto la toga di avvocato di Francesco Augello.

Ed è proprio per la sua passione, competenza e dedizione che l’Assemblea Nazionale Ordinaria Elettiva della Federazione Ciclistica Italiana, riunita a Roma per il rinnovo di tutte le cariche per il prossimo quadriennio olimpico, lo ha eletto come componente della Corte d’Appello Federale – Seconda Sezione.

Un incarico di grande onore e responsabilità per l’avvocato che adesso dovrà lasciare il suo ruolo di delegato della Provincia di Caltanissetta, per incompatibilità di carica, per assumere quello di respiro nazionale.

“Francesco Augello si è sempre distinto per la sua serietà e capacità sia come promotore sia come componente di tante attività organizzate dalla Federazione Ciclistica Siciliana – ha commentato il Presidente FCI Sicilia Diego Guardì -. Francesco ha tutti i tratti che connotano i siciliani: competenza, professionalità e passione. Sono orgoglioso e fiero del risultato raggiunto; sono certo che questo non rappresenterà un traguardo ma un punto di partenza dal quale il nostro associato si mostrerà in tutto il suo valore e si distinguerà”.

Grande soddisfazione anche dal gruppo di lavoro di Caltanissetta e in particolare Calogero Rivituso, Ignazio Saia e Gerlando Scrofani. “Abbiamo fortemente sponsorizzato la candidatura di Francesco Augello. E’ un giovane e promettente atleta e avvocato. Un binomio esplosivo che renderà onore alla nostra città”.

La Corte d’Appello è uno degli organi di giustizia sportiva della Federazione e si occuperà di tutte le questioni, avanzate da società o atleti, relative ai ricorsi dei tesserati e della corretta applicazione dello statuto fatte eccezione quelle relative al Doping.

La Corte si riunirà mediamente due volte al mese e la calendarizzazione delle udienze sarà proporzionata alle necessità indicate a livello nazionale.

Con i suoi 35 voti, espressi dai delegati di tutta l’Italia, Francesco Salvatore Augello ha ottenuto l’11,36 per cento dei voti validi entrando nella rosa degli eletti insieme a Giovanni Tomasoni (53 voti), Enrico Crocetti Bernardi (36) e Miriam Zanoli (36).

Visibilmente onorato e ancora incredulo per la fiducia dimostrata, l’avvocato siciliano si sente pronto ad assumere questo nuovo e prestigioso ruolo.

Francesco Augello, del resto, possiede tutti i requisiti necessari per diventare un componente della Corte d’Appello Federale: almeno 5 anni di iscrizione all’ordine degli Avvocati ed esperienza comprovata nell’ambito di diritto sportivo.

Chi lo conosce, però, sa bene che nel suo bagaglio personale, non c’è soltanto un curriculum ricco di titoli ed esperienze professionali. C’è anche una preziosa passione per il ciclismo e una totale dedizione alle attività svolte.