Salute

Caltanissetta aderisce allo sciopero generale dei lavoratori del Servizio Sanitario Nazionale

Redazione 2

Caltanissetta aderisce allo sciopero generale dei lavoratori del Servizio Sanitario Nazionale

Mer, 09/12/2020 - 17:27

Condividi su:

A seguito della proclamazione dello sciopero nazionale di 24 ore da parte della Segreteria Nazionale FSI USAE ha coinvolto un gran numero di dipendenti del comparto facenti parte del Servizio Sanitario Nazionale.

La manifestazione si tenuta dalle ore 10,00 alle ore 12,00 e ha raggruppato decine di lavoratori e lavoratrici del comparto del Servizio Sanitario Nazionale che sono giunti dal territorio delle due province.

In rappresentanza della delegazione dei dipendenti scioperanti, il Segretario Territoriale Salvatore Ballacchino è stato ricevuto da S. E. il Prefetto, alla quale è stato consegnato un documento contenente le motivazioni dello stato di agitazione del sindacato, la rappresentazione dettagliata sei disagi del personale sanitario e le mozioni già presentati dalla Segreteria Nazionale per migliorare la Legge di Bilancio del 2021.

“Il motivo della protesta – hanno dichiarato i sindacati – risiede nella crescente tensione sociale che si sta generando tra i lavoratori del comparto del Servizio Sanitario Nazionale a causa delle esigue risorse messe a disposizione nella Legge di Bilancio per gli Infermieri, per l’assenza di alcuna indennità di specificità per tutte le altre professioni sanitarie e per il disconoscimento del valore professionale e umano di tutti coloro che appartengono al comparto ed esercitano una professione sanitaria”.

Le motivazioni avanzate sono:

  • Un piano di immediata assunzione di personale a tempo indeterminato in deroga ad ogni blocco;
  • L’ aumento dell’indennità specifica Infermieristica;
  • Il riconoscimento di Indennità di specificità per tutte le Professioni Sanitarie;
  • Il finanziamento straordinario della revisione del sistema di classificazione professionale del personale dei ruoli sanitario, socio-sanitario, tecnico ed amministrativo;
  • L’ accesso alla dirigenza come naturale evoluzione della carriera professionale per tutte le professioni sanitarie di cui alla legge 42 del 1999;
  • Una direttiva per trasformare i lavori della commissione art. 12 in un vero e proprio contratto integrativo del CCNL 2016-2018 che ne recepisca i benefici con effetto immediato;
  • Messa a disposizione dei Dispositivi di Protezione Individuale a tutti gli operatori sanitari;
  • Riconoscimento dell’infortunio sul lavoro per tutti gli operatori colpiti da COVID-19;
  • Provvedimento di proroga della validità delle graduatorie del Servizio Sanitario Nazionale esistenti e riammissione in validità delle graduatorie che risultano scadute da meno di diciotto mesi.

Necrologi di Caltanissetta