Salute

Conte chiama Ferragni e Fedez: gli influencer diventano testimonial per l’uso della mascherina

Redazione 2

Conte chiama Ferragni e Fedez: gli influencer diventano testimonial per l’uso della mascherina

Mar, 20/10/2020 - 09:46

Condividi su:

Conte chiama Ferragni e Fedez: gli influencer diventano testimonial per l’uso della mascherina

L’influencer Chiara Ferragni e il rapper Fedez sono, ormai, indiscussi modelli per tutti i giovani.

Proprio per la loro visibilità e capacità di trascinare le masse (una bottiglia d’acqua con impressa la firma di Chiara Ferragni è stata messa in commercio e acquistata per 8 euro) sono stati invitati a diventare un modello per le buone prassi.

Possiamo considerare l’Italia come un paese che si trova “nella seconda ondata di contagio”. L’entità di questo fenomeno dipenderà soltanto dal rispetto delle regole.

Lavarsi spesso le mani, mantenere il distanziamento sociale e usare la mascherina.

Giuseppe Conte, giurista e docente accademico, sa bene che non basta emanare una legge e fissare delle sanzioni per assicurarsi il rispetto delle norme.

Le “prassi” e le “consuetudini”, in questo caso “cattive”, possono smentire le premesse e inficiare il risultato.

Ed ecco che, a supporto del Governo, dei medici e degli italiani sono stati chiamati due “super eroi”: Chiara Ferragni e Fedez.

La coppia, attraverso i social, ha lanciato l’invito a indossare la mascherina e seguire le regole.

L’auspicio è che tutti i loro follower imitino i loro beniamini, come hanno sempre fatto. Una strategia di comunicazione sociale pensata per raggiungere il target che, al momento, appare quello più critico: quello dei giovani.

A raccontare la vicenda è stato il cantante che, attraverso i social ha commentato su Instagram: “Se queste stories, anche in piccolissima parte, riusciranno a essere utili, io non posso che esserne contento. Ci è stato chiesto un aiuto nell’esortare la popolazione più giovane all’utilizzo della mascherina e io mi sto sforzando a trovare un modo per essere più convincente possibile. Ragazzi, ci troviamo in una situazione molto delicata e l’Italia non si può permettere un nuovo lockdown. Il destino e il futuro dell’Italia sono nelle mani della responsabilità individuale di ognuno di noi. E con un semplice gesto potremmo evitare uno scenario tra i più brutti che abbiamo vissuto. Ragazzi, mi raccomando, usate la mascherina”.

Guarda il video