Salute

Caltanissetta, segreteria FSP Polizia: “Donate mascherine a tutti i poliziotti della provincia, grazie Rangers, Aquilone di Niscemi e Fna Sicilia”

Redazione

Caltanissetta, segreteria FSP Polizia: “Donate mascherine a tutti i poliziotti della provincia, grazie Rangers, Aquilone di Niscemi e Fna Sicilia”

Mer, 08/04/2020 - 18:47

Condividi su:

Caltanissetta, segreteria FSP Polizia: “Donate mascherine a tutti i poliziotti della provincia, grazie Rangers, Aquilone di Niscemi e Fna Sicilia”

CALTANISSETTA – RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO. La Segreteria Provinciale FSP Polizia di Stato vuole ringraziare tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione delle mascherine in cotone donate a tutti i Poliziotti della provincia di Caltanissetta.

Grazie a Luciano Meli, Capo delegazione Rangers International 556-001 Niscemi associazione di Protezione Civile per il contributo ed il supporto.

Grazie a Salvatrice Cipolla, Presidente de ‘L’Aquilone’, Associazione per la tutela dell’infanzia e problematiche giovanili, per il coordinamento dll’attività.

Grazie a Rosario Giuseppe Meli, Segretario FnA Regione Sicilia (Federazione Nazionale Agricoltura) per il contributo.

Grazie a tutte le associate che hanno cucito le mascherine: Rosaria valenti, Marisa di Corrado, Irene Allia, Enza Savasta, Salvatrice Cipolla, Margherita Real, Federica Perticone, Antonella Pardo, Rosetta Monteleone, Antonella Gagliano, Concetta Cannia, Francesca Reale, Gisella Di Modica, Pepi Teresa, Silvana Di Dio Cafiso, Maria Concetta Mantelli, Tina Meli, Maria Concetta Cipolla.

Grazie a tutte le donne niscemesi che si sono affiancate per cucire le mascherine: Laura La Porta, Laura Caruso, Gaetana Alma, Graziella Ticli Bartoluccio, Francesca Tinnirello, Alecci Pina, Meli Maria, Meli Cinzia, Amato Maria Concetta, Franca Blanco, Cantaro Maria Grazia, Maria Albanelli, Nuccia Cantaro, Giusy Mangione, Maria Di Corrado, Balsamo Francesca, Maria Zabatino, Marisa Arena.

È un segno di vicinanza e solidarietà ai poliziotti della provincia di Caltanissetta, importante in momenti come questi, in cui i colleghi sono costretti ad operare in un clima generale di incertezza e preoccupazione. È importantissimo far sentire loro la vicinanza di cittadini e associazioni che comprendono e condividono gli sforzi e i sacrifici dei Poliziotti. Il momento è molto delicato, in un Italia che si chiude in casa, le forze dell’ordine sono invece chiamate a rimanere fuori, sulla strada, in servizio, sempre a contatto con la gente, nonostante tutto.