Salute

Caltanissetta, S.Elia: assunti per lavorare nelle aree Covid molti operatori hanno rinunciato

La Sicilia

Caltanissetta, S.Elia: assunti per lavorare nelle aree Covid molti operatori hanno rinunciato

Mer, 08/04/2020 - 16:03

Condividi su:

Caltanissetta, S.Elia: assunti per lavorare nelle aree Covid molti operatori hanno rinunciato

Dopo il “caso”dell’operatore sanitariodi Mussomeli contagiato dal coronavirus mentre, con ogni probabilità, era al lavoro all’ospedale “San t’Elia”di Caltanissetta si registra la “fuga” degli Operatori socio sanitari dalle strutture ospedaliere. Un fenomeno che nelle ultime settimane si è acuito con le dimissioni anche degli infermieri che erano stati assunti all’inizio dell’anno. Il bando redatto dall’Asp il mese scorso era per trovare figure da inserire nelle aree covid-19, chi ha partecipato era consapevole di andare in prima linea per la pandemia.

Migliaia di richieste sono giunte nei tre giorni per il “click day” ma in molti hanno già rinunciato all’incarico prima ancora di iniziare a lavorare, altri ancora invece in queste ore convulse dopo il primo caso tra le corsie ospedaliere hanno comunicato di rassegnare le dimissioni dal posto di lavoro. La graduatoria stilata dall’Asp è di 80 persone per le istanze giunte in pochissimi minuti. Con ogni probabilità la stessa Asp allungherà la lista dei candidati per le prossime assunzioni.

Sul caso è intervenuto il sindaco di Caltanissetta, Roberto Gambino: «Chiederò spiegazioni, anzi le pretenderò. La notizia che è rimbalzata rispetto alla positività di un operatore sanitario del Sant’Elia ed il dubbio sulla tempistica che riguarda I tamponi dovrà essere immediatamente fugato. Il dire da parte del direttore generale dell’Asp “è tutto sotto controllo” aggiunge il sindaco – a me non basta. Voglio capire e devo sapere cosa sta accadendo se c’è un meccanismo che si è inceppato».