Fake news, caso di meningite in un supermercato: allarme a Caltanissetta ed Agrigento, al lavoro la polizia postale - il Fatto Nisseno - Caltanissetta notizie, cronaca, attualità

Salute

Fake news, caso di meningite in un supermercato: allarme a Caltanissetta ed Agrigento, al lavoro la polizia postale

Redazione

Fake news, caso di meningite in un supermercato: allarme a Caltanissetta ed Agrigento, al lavoro la polizia postale

Sab, 18/01/2020 - 12:50

Condividi su:

Fake news, caso di meningite in un supermercato: allarme a Caltanissetta ed Agrigento, al lavoro la polizia postale

L’insostenibile leggerezza delle…fake news: social e web terreno fertile di notizie infondate che poi tramite il passaparola virtuale (link che si moltiplicano su whats app) si trasformano in verità “assolute”. Questa volta, l’ennesimo caso di notizia non controllata gettata in pasto all’opinione pubblica, la dannosa catena di “Sant’Antonio” si è originata nell’agrigentino (da Porto Empedocle a Canicattì, passando per Agrigento e Favara) per poi giungere nella provincia di Caltanissetta, con riferimento ad una catena di supermercati ed un ipotetico caso di meningite. ‘Sceneggiatura’ del terrore smontata dall’Epidemiologia dell’azienda sanitaria provinciale di Agrigento: non s’è registrato nessun caso di meningite.

Questo il messaggio WhatsApp incriminato: “Non andate a (omissis) nessuno di voi e avvisate più persone possibile. Si sono portati a quanto pare una signora con la meningite. Stanno disinfettando tutto. Mi raccomando”.
L’azienda, la cui insegna viene citata nel Whatsapp “bufala”, sta già ricorrendo alle vie legali: verrà formalizzata una denuncia a carico di ignoti. E’ palese infatti il danno provocato all’impresa. Appare scontato che trattandosi di messaggi WhatsApp la polizia Postale riuscirà a risalire alla fonte originaria di invio.