Niscemi, ubriaco prima aggredisce i genitori e poi i poliziotti intervenuti per sedare la lite: arrestato

0

NISCEMI  – Ubriaco aggredisce i genitori, poi si scaglia contro i poliziotti per sedare una lite. Con l’accusa di di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, danneggiamento, violenza, minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale è stato arrestato dalla polizia di Niscemi (Caltanissetta) un ventottenne niscemese, sottoposto alla sorveglianza speciale della pubblica sicurezza. Lo comunica la polizia in una nota. Una pattuglia alle 21 è intervenuta per sedare una lite in famiglia e sul posto ha trovato l’uomo fuori dalla propria abitazione, scalzo, intento a insultare i propri genitori che si trovavano affacciati sul balcone di casa. Il 28enne, appena notato l’arrivo della polizia, si è scagliato contro l’auto di servizio sferrando calci e pugni, minacciando e insultando i poliziotti. Gli agenti per bloccare l’uomo sono stati costretti a usare lo spray al peperoncino che ha consentito di immobilizzarlo e ammanettarlo e condurlo in commissariato. L’arrestato ha però continuato il suo comportamento aggressivo e violento danneggiando il mezzo della polizia e colpendo un agente. Il sorvegliato speciale non è nuovo a questo tipo di comportamenti e in diverse occasioni i familiari sono stati costretti a richiedere l’intervento delle forze dell’ordine. L’uomo è stato condotto nel carcere di Gela.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here