Caltanissetta, in ricordo di Giovanni Sfalanga morto 13 anni or sono. Gli amici: “Ci guida dall’alto”

0

CALTANISSETTA – RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO.  In un grigio e gelido sabato di marzo di 13 anni fa si è spento, in un tragico incidente stradale, il capogruppo di An al Consiglio Comunale di Caltanissetta, Giovanni Sfalanga. Aveva solo 44 anni.
Chiunque abbia conosciuto Giovanni lo ricorda come un persona gioviale, quasi sempre allegra, dai tratti talvolta un po’ bruschi ma che in fondo nascondevano un animo nobile e dolce. Chiunque può ricordare qualche aneddoto in cui Giovanni sia riuscito a stupire con la sua prontezza, con la sua astuzia, con la sua genialità, col suo essere unico. Si, “unico” è l’aggettivo che più gli s’addice. Non ci potrà mai più essere una persona come lui!
Da anni si batteva per il miglioramento delle condizioni sociali delle fasce più deboli della popolazione nissena. Storiche le sue battaglie riguardo il reddito minimo di inserimento, sull’annoso problema della distribuzione idrica nell’entroterra siciliano, sulle problematiche attinenti al mondo dei diversamente abili, ecc. Giovanni poteva contare su una attività politica così intensa che pochi altri in provincia di Caltanissetta potranno mai vantare.
Sicuramente gli si può riconoscere la qualità di aver sempre lavorato nella convinzione che gli amministratori debbano utilizzare le proprie capacità mai per i propri fini personali ma sempre al servizio della comunità, specie riguardo quelle fasce di popolazione più bisognose di attenzioni. Proprio per questo non c’è che constatare come Giovanni abbia lasciato un vuoto incolmabile nella società di Caltanissetta. La Città non ha perso solamente uno tra i migliori uomini politici che abbia mai avuto, ma soprattutto un bravo cittadino e un amico di molti. Lo ricordiamo con immutato e sincero affetto, così come ricordiamo le battaglie condotte al suo fianco e la militanza di tanti anni insieme a lui. Ci piace pensare che ci guarda e ci guida dall’alto del cielo come gli eroi per le strade dell’onore!!!
Ciao Giovanni.

Antonio Bonifacio, Calogero Munì E Fabio Mancuso

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here