Mussomeli, dissesto del Comune. Ex sindaco Scannella: “fuori nomi e cognomi col prospetto di ciascun disavanzo”

0

Totuccio scannellaMUSSOMELI – L’attuale segretario del locale PD Totuccio Scannella, apparso, in questi ultimi tempi, meno loquace rispetto al passato, ha manifestato il suo pensiero politico, in riferimento al dissesto del Comune di Mussomeli, affidando una sua dichiarazione riportata  sulla carta stampata. “ Il Sindaco Giuseppe Catania, inizia subito Totuccio Scannella, continua a ripetere che la  colpa del dissesto  è di chi lo ha preceduto, ma non fa né nomi né cognomi, dando implicitamente  la colpa all’ex sindaco Salvatore Calà. E questo non è accettabile. Catania non dice ad esempio  che Calà era in minoranza nel precedente Consiglio e che quella maggioranza si rifiutò più volte di approvare il piano di riequilibrio. Quindi di chi sono le colpe? Ecco perché presenteremo  un’interrogazione  in merito  per chiedere che venga fatta un’analisi  delle varie sindacature che hanno lasciato dei buchi in bilancio. Io ad esempio, quando ho lasciato   il Comune  di Mussomeli nel 2002, ho lasciato un cospicuo avanzo di Bilancio. Quindi il disavanzo che si è verificato, è avvenuto dopo di me.   Ed a questo punto va contabilizzata  per ogni sindacatura  a quanto ammonta tale disavanzo. Ed è anche inutile che Catania si vanti  di avere pagato i creditori perché per farlo ha contratto  altri debiti con la Cassa Depositi e Prestiti. Quindi debiti per pagare debiti. Dove sta la sua bravura?”. A questo punto, non si capirebbe se l’argomentare dell’ex sindaco Scannella, oggi segretario del PD, è uno sfogo politico, un’accusa politica o che cosa?. In tanti si chiedono perché non fare un pubblico dibattito, un faccia a faccia, con la presenza dei cittadini che ne hanno voglia, per avere la possibilità di guardare in faccia chi ha rappresentato e rappresenta oggi la comunità? Un interrogativo che meriterebbe una risposta, quanto meno per fare vera chiarezza a 360 gradi.