L’On. Miccichè in Comune:”Città in ginocchio, errori di governo e partito”

12

CALTANISSETTA – Questa mattina, nella sala antistante la presidenza del Consiglio Comunale, il Gruppo consiliare dell’UDC, composto da Ugo Lo Valvo, Felice Dierna e Riccardo Rizza, quest’ultimo recentemente transitato dall’MPA, ha tenuto una conferenza stampa assieme al neo Deputato Regionale Gianluca Miccichè, eletto nel collegio di Caltanissetta nelle file del partito che fa capo a Pierferdinando Casini.

Ad aprire la conferenza stampa è stato il Capogruppo Lo Valvo, dichiarandosi entusiasta del risultato ottenuto dall’UDC della provincia di Caltanissetta alle recenti elezioni regionali, riuscendo a conquistare uno scranno all’Assemblea Regionale Siciliana e affermandosi come secondo partito in città, dietro solo al Movimento a cinque stelle.
“La cosa che rende ancora più entusiasmante il risultato elettorale – afferma il Consigliere Lo Valvo – è l’essere riusciti a portare a Palazzo dei Normanni un giovane, pieno di entusiasmo e capacità, che ha anche una buona esperienza politica alle spalle che potrà essere di apporto pure al Gruppo consiliare”.

Il Consigliere Rizza ha dichiarato “conosco Gianluca Miccichè da tanti anni e sono certo che riuscirà a dare un grande contributo sia al Parlamento regionale che a questa città, oramai ridotta allo stremo sotto tutti i punti di vista”.

Il Consigliere Dierna, che è anche il segretario cittadino dell’UDC, si è dichiarato anch’esso molto soddisfatto del risultato elettorale ottenuto, “il 10,30% dei voti presi in città dal nostro partito, che ci pone come seconda forza in città e prima tra i partiti tradizionali, ci conferma il buon lavoro che, tra tutte le difficoltà, stiamo svolgendo. Sicuramente in questo non ci sta aiutando il nostro primo cittadino che, con il suo modo di fare e la sua amministrazione, scarsissima di contenuti, non fa altro che continuare ad allontanare i cittadini dalla politica. Ricordo – continua Dierna – che più volte ci è stato chiesto di entrare attivamente in Giunta, invito che puntualmente abbiamo sempre rifiutato, però, nonostante non siamo interessati assolutamente a far parte di questo Governo, il Gruppo consiliare dell’UDC ha sempre cercato di dare suggerimenti e contributi a questa Amministrazione, in un ottica di collaborazione e condivisione a favore della nostra città. Cosa che purtroppo è stata sempre disattesa dal Sindaco Campisi”.

httpv://youtu.be/j_lwGTibtbc

L’Onorevole Miccichè, dopo avere ringraziato i consiglieri, ha dichiarato “sono di Caltanissetta, vivo in questa città e sono contento che i miei concittadini abbiano scelto un nisseno che li rappresenti al Parlamento regionale. Dal Comune di Caltanissetta, come Consigliere Comunale, è partita la mia esperienza politica e non potevo che partire da qui per iniziare la mia esperienza da parlamentare regionale. Tengo a precisare subito – ha continuato Miccichè – che l’UDC al Comune di Caltanissetta è all’opposizione e lo resterà fino a quando la città sarà amministrata da Campisi, però, considerando il periodo drammatico che stiamo attraversando, invito tutti a mettersi attorno ad un tavolo e, nel rispetto dei propri ruoli, trovare soluzioni condivise che possano aiutare la città e i cittadini ad uscire da questo stato di abbandono causato da scelte politiche di governo sbagliate.

Per quanto riguarda il ruolo che sono stato chiamato a ricoprire alla Regione – ha proseguito il neo Onorevole – sono un parlamentare di governo che ha sostenuto e sostiene il Presidente Crocetta, anch’esso nisseno, e metto a disposizione di tutti questa mia carica per il bene della nostra città. La politica è cambiata e con essa deve cambiare anche il modo di fare dei politici. Non si può più pensare di lavorare in autonomia, arroccati dietro le proprie appartenenze, bisogna abbandonare le vecchie logiche e lavorare tutti insieme per ridare credibilità alla politica e speranza alle persone. Per questo ragioni lancio un appello a tutti i Consiglieri Comunali di buona volontà. Con la stessa filosofia – ha continuato Miccichè – invito il collega neo eletto Cancelleri, anch’esso di Caltanissetta, alla collaborazione senza pregiudizi, magari iniziando a condividere una battaglia che ci deve vedere entrambi coinvolti in prima linea, quella di evitare che la nostra città perda lo status di capoluogo di provincia”.

Al termine della conferenza stampa il Deputato regionale Miccichè è andato a porgere informalmente i propri saluti al Sindaco Campisi.

12 Commenti

  1. Siete l’immagine della politica odierna….vi siete fumati tutto….fumate…fumate….e poi non stupitevi quando il M5S prende un sacco di voti.

  2. Indipendentemente dai modelli previsionali che ognuno di voi ha formalizzato (al momento tutti ovviamente opinabili) riguardanti l’efficacia delle sue future azioni di Miccichè, di oggettivo si possono evincere due chiare realtà.

    La prima riguarda la palese ammissione del rilevante problema che vive la città e la dichiarazione di un’attivo lavoro per il miglioramento della situazione attuale, queste ultime, a detta di Micciche, anche create mediante il superamento delle ataviche logiche di partito. Personalmente credo che, indipendentemente dal risultato che verrà ottenuto, il messaggio è di buon auspicio. Come molti mi auguro che questo avvenga e pertanto auguro a Miccichè un buon lavoro. Se fin da ora volessi prospettare i medesimi auspici di Emanuele (in perfetta sintonia con una delle più classiche logiche della Sicilia di Sciascia), non farei altro che ammettere, probabilmente in maniera del tutto inconscia, che “Io” sono il primo a non voler che nulla si faccia.

    Altra realtà, purtroppo spiacevole, è che dei rappresentanti del governo fumino all’interno di un luogo pubblico. Sarebbe particolarmente piacevole e formativo per la popolazione sentire le loro pubbliche scuse per il malsano gesto.

    Saluti cordiali

  3. so già cosa farà l'”onorevole” Miccichè per la nostra città!
    farà quello che lui, il suo partito, e le amministrazioni locali
    dove lui ha transitato hanno fatto fino ad adesso….
    ovvero UN BEL NIENTE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    p.s. avrebbe reso meglio una frase di “Cetto Laqualunque”
    male parolacce non si possono scrivere 😉

  4. Sicuramente sedersi tutti quanti intorno ad un tavolo per risolvere i problemi della nostra città, è condivisibile.
    Ritengo che tutti quelli che in questo momento rivestono un ruolo istituzionale e le “intelighenzie” debbano impegnarsi per risollevare le sorti di questa città, al di fuori degli schieramenti politici e delle barriere mentali e sociali.
    Auguro ai nostri due rappresentanti presso l’ARS, Miccichè e Cancelleri di volare alto e non fermarsi all’emergenza, che comunque va affrontata, è sicuramente necessario spingersi oltre e dare gli imput giusti per lo sviluppo del nostro territorio, abbandonando clientelismo e favoritismi e investendo sulle intelligenze vere, che sino ad oggi continuano ad essere mortificate dal potere dell’attuale mediocre classe dirigente, il cui unico obiettivo è quello di autoreferenziarsi e tirare a campare il più a lungo possibile.

  5. Sig. miccichè ma per curiosità quanti partiti ha cambiato?

    cosa ne pensa di rinunciare all’ 80% della sua indennità come fanno altri movimenti?

    resto in attesa di risposte

  6. Forse non ne vale neanche la pena di commentare……però una cosa voglio dirla. Se la città è in ginocchio non è forse anche colpa sua? Non è stato anche lei per tanti anni amministratore di questa città? prima al comune e dopo alla provincia?

    • Esatto, magari ci porterebbe a conoscenza di quanto da lei espletato per il bene di questo Comune e Provincia?
      E ci faccia conoscere possibilmente il suo programma per il prossimo futuro in virtù della sua nuova veste di Onorevole.

      Grazie

  7. Ma in sala antistante l’aula consiliare del Comune “chiusa”, si può fumare ??? Bhoo !!!! comunque Auguri a all’on. Miccichè .

Comments are closed.