Salute

Lettera all’Assessore allo sport di San Cataldo:”fastidiose disparità di trattamento”

Redazione

Lettera all’Assessore allo sport di San Cataldo:”fastidiose disparità di trattamento”

Dom, 21/10/2012 - 01:39

Condividi su:

CALTANISSETTA – Anche per la stagione agonistica 2012 / 2013 la nostra società APD Junior Sport School Volley ha fatto richiesta al Comune di San Cataldo per l’utilizzo delle palestre San Giuseppe e Carducci al fine di potere avviare la preparazione atletica per la disputazione dei seguenti campionati:
1° divisione femminile, 1° divisione maschile, under 18 femminile, under 16, under 14, under 13, mini volley.
La richiesta è stata presentata il giorno 3 settembre 2012
In data 25 settembre , è stata convocata dall’assessore allo sport Dott. Anzalone la consulta dello sport per la trattazione dell’argomento riguardante l’assegnazione delle palestre San Giuseppe e Carducci.
A Tale riunione erano presenti anche i dirigenti della A.S.D. NIKE VOLLEY ,A. S. D. VIGOR, A. S. D. AVERNA , ASS.  A.C.S.I.
Durante la riunione è emerso il problema della calendarizzazione della palestra San Giuseppe in quanto gli orari richiesti dalla nostra società erano coincidenti con quelli della Nike, non trovando una soluzione che mettesse tutti d’accordo l’assessore, giustamente ha fatto propria la decisione finale, riservandosi di comunicare gli orari a tempo dovuto.
Ebbene, gli orari che l’assessore ha stabilito sembrano favorire la Nike e mi viene da pensare che siano stati concordati proprio con i dirigenti della società, dal momento che le comunicazioni che ci riguardano le riceviamo dalla società Nike anziché dall’assessore al ramo.
A questo punto devo lamentare la disparità di trattamento tra la nostra società e la Nike.
Non ultimo martedì 16 ottobre la sottoscritta insieme a 20 bambine accompagnate dai genitori si è recata in palestra per gli allenamenti, trovandola chiusa in quanto era stata cambiata la serratura senza darne il dovuto avviso.
Nulla questio sull’operazione, ma di certo non è stato corretto lasciare 20 bambini e bambine fuori.
Veda Assessore la sottoscritta con notevoli sacrifici porta avanti un’attività che sicuramente ha una ricaduta rilevante sul territorio in termini di prevenzione e crescita sana dei nostri ragazzi che rappresentano il vivaio della nostra comunità, tanto oggi gravata da problemi di droga ed alcolismo.
La saluto.

Pina Torregrossa
Allenatore Sport Junior School Volley