Salute

Agenti di Polizia aiutano donna in procinto di partorire e lei li ringrazia chiamando il figlio come il poliziotto

Redazione 1

Agenti di Polizia aiutano donna in procinto di partorire e lei li ringrazia chiamando il figlio come il poliziotto

Dom, 07/08/2022 - 09:48

Condividi su:

Ha deciso di chiamare il figlio con il nome di uno dei due poliziotti che l’hanno aiutato a partorire. E’ accaduto a Napoli. Qui due poliziotti del Commissariato San Ferdinando di Napoli, Marco e Luca, si trovavano in via Pallonetto, nel quartiere Santa Lucia quando, improvvisamente, hanno sentito le urla di una donna provenienti da un appartamento poco distante.

Si sono precipitati all’interno del palazzo dove, su un pianerottolo, c’era una ragazza in procinto di partorire e in preda a forti dolori. L’hanno confortata, hanno chiamato l’ambulanza e, in attesa dell’arrivo del personale del 118, l’hanno accompagnata in strada. L’hanno poi scortata con la volante fino all’ospedale, dove è nato Marco, che porta il nome dell’agente di polizia che ha aiutato sua madre. Il giorno dopo, i due poliziotti sono andati a trovare la mamma e il bimbo e solo allora sono venuti a conoscenza del “dono” di riconoscenza che la neo mamma ha voluto fargli dopo l’aiuto che gli era stato prestato dai due poliziotti.