Salute

Caltanissetta, sabato e domenica “The Road to Terra Madre” al Michele Abbate

Marcella Sardo

Caltanissetta, sabato e domenica “The Road to Terra Madre” al Michele Abbate

Ven, 24/06/2022 - 09:50

Condividi su:

Due giorni di iniziative, eventi e progetti per una società più sostenibile si svolgeranno a Caltanissetta al Centro Michele Abbate.

“The Road to Terra Madre”, appunto, consente di tracciare una “strada” da percorrere a due direzioni: la prima per tornare indietro, alle origini e al rispetto della natura e dei suoi elementi primordiali. La seconda, invece, proiettata verso il futuro consentendo di mettere in atto quelle buone pratiche, soluzioni e strumenti che consentono di vivere nel XXI secolo senza deturpare l’ambiente circostante.

La manifestazione è organizzata da Slow Food Sicilia e dal Comune di Caltanissetta nell’ambito delle attività del Primo Parco mondiale dello Stile di Vita Mediterraneo promosso e sostenuto dall’assessore Francesco Nicoletti.

Le attività si svolgeranno dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 24.00.

L’inaugurazione sarà sabato 25 giugno alle ore 9.30 nella sala convegni del Centro Polivalente.

Nell’arco della giornata si svilupperanno laboratori per bambini curati da Legambiente, degustazioni e forum sui piccoli birrifici artigianali agricoli, sulla farina Maiorca, sul riso siciliano, sull’olio extra vergine d’oliva, sul pesce e sui Presidi Slow Food.

E l’inclusione, la condivisione e l’accoglienza di differenti visioni e pensieri si ritrova non soltanto nelle buone prassi e negli ingredienti utilizzati ma anche nella linguistica tanto che, per la serale, gli organizzatori hanno voluto per una sera mettere da parte la ben nota diatriba tra area palermitana e catanese e invitare gli ospiti a gustare “arancini e arancine”.

Saranno curati anche approfondimenti su iniziative di marketing territoriali quali le “case a un euro” che portano a garantire una rigenerazione urbana in zone che si stavano spopolando con i casi di Mussomeli, Cianciana e Sambuca, oppure rigenerazione sociale con i progetti portati avanti dalla Cooperativa Etnos che promuove una riqualificazione di soggetti fragili inseriti in nuovi contesti lavorativi.

Passato e presente per costruire il futuro anche sfruttando il mondo digitale come, ad esempio, la digitalizzazione degli archivi storici che permettono di far conoscere meglio il territorio con un semplice “click” dal proprio dispositivo o, piuttosto, i “5 sensi” come già proposto nel museo sinestetico di Sciacca.

“The road to Terra Madre” non vuole solo essere un momento di confronto sulla qualità del cibo e iniziative messe in atto ma promuovere un vero e proprio stile di vita che inglobi e avvolga la società sostenendola.

Ed è con questa finalità che saranno messi in luce aspetti importanti da prendere in considerazione dal “primo vagito” di un individuo – valorizzando, ad esempio, la Banca del Latte Umano – alle attività da svolgere nel tempo libero valorizzando i Grest di Caltanissetta, le fattorie sociali, le escursioni naturalistiche, il turismo esperienziale nei borghi e Le vie dei Tesori.

Un appuntamento assolutamente da non perdere per chi ha voglia di riscoprire il territorio e recuperare quello che “facevano gli antichi” adattandolo alle abitudini e ritmi del presente.

IL PROGRAMMA DEL 25 GIUGNO

  • 10:00-12:00 | Attività educativa a cura di Legambiente Caltanissetta | Piccoli ambientalisti crescono (dai 6 ai 10 anni)
  • 10:30 | Inaugurazione evento e saluti istituzionali
  • 11:00-12:30 | Forum | Innomalto – Progetto piccoli birrifici artigianali agricoli | Con: Dario D’Angelo, tecnico Esa e innovation broker progetto Innomalto; Alessia Lo Scalzo, borsista presso il Crea di Acireale; Luca Traina, cotitolare del birrificio Paul-Bricius di Vittoria; Massimo Galli, degustatore e tutor formazione Unionbirrai; onorevole deputato Dedalo Pignatone, componente Commissione agricoltura
  • 17:00-18:30 | Forum | Le maiorche di Sicilia: un patrimonio di biodiversità a rischio di estinzione | Con Enzo Lo Presti, produttore maiorche e delegato Slow Food Sicilia Grani antichi
  • 18:00-19:30 | Laboratorio | Presentazione della guida Birre d’Italia di Slow Food Editore e degustazione delle birre Special Ale di Paul Bricius di Vittoria e 5 Cereali del birrificio 24 Baroni di Nicosia abbinate a formaggi dei Presìdi Slow Food (posti limitati su prenotazione) | Con Stefano Ferrante, coordinatore regionale della guida Birre d’Italia
  • 19:00-20:30 | Laboratorio | L’antica farina maiorca nei pani e nei dolci: degustazione preparazioni salate e dolci di maiorca. ‘Mpanata di Niscemi e ‘ngiambella di San Cataldo, Arca del Gusto (posti limitati su prenotazione) | Con Enzo Lo Presti e Silvia Turco, produttori di grani antichi siciliani
  • 20:00-21:30 | Conversazione | Il ritorno del riso in Sicilia dopo 100 anni | Con: Salvatore Giuffrida, Condotta Slow Food Lentini; Sebastiano Conti, produttore di riso dell’azienda Agribio Conti
  • 20:30-22:00 | Convivialie | Il riso siciliano riconcilia arance e arancini: cena con arancini realizzati con Presìdi Slow Food, e cucinati dalla cooperativa Etnos | Conduce Sebastiano Scatà della Condotta Slow Food Lentini

IL PROGRAMMA DEL 26 GIUGNO

  • 10:00-12:00 | Attività educativa Slow Food Sicilia | I grest di Caltanissetta – Antonia Teatino, delegata Educazione Cer Slow Food Sicilia
  • 11:00-12:30 | Tavola rotonda | La collina frontiera di biodiversità | Con: Serafina Dirosa, Comunità Slow Food per la valorizzazione dell’Alto Belice
  • 11:30 | Conversazione | Il ponte che c’è – La Comunità per la salvaguardia della biodiversità dello stretto di Messina verso Terra Madre.
  • 17:00-18:30 | Conversazione | Educazione attraverso il cibo: la comunità Slow Food educativa gastronomica etnea si racconta | Giovani, motore della rigenerazione | Davide Fede, Slow Food Youth Network, a cura di Carmelo Roccaro, membro Cer Slow Food Sicilia e delegato all’inclusione
  • 17:30-19:00 | Forum | Dieta mediterranea e Presìdi Slow Food e La bottega, anello di congiunzione tra cibo e rigenerazione sociale | Con Lina Lauria, Condotta Slow Food Ragusa, Teresa Armetta e Luisa Agostino, Comunità Slow Food delle botteghe di quartiere
  • 18:00-19:30 | Laboratorio | La salsiccia di Palazzolo Acreide (Presidio Slow Food) incontra il cavolo trunzu (posti limitati su prenotazione) | A cura di Calogero Maltese, Alleanza Slow Food dei cuochi
  • 19:00-20:30 | Laboratorio | L’olio giusto incontra il pesce sostenibile: Presentazione della Guida Slow Food agli extravergini e degustazione (posti limitati su prenotazione) | Con: Carmelo Maiorca, Condotta Slow Food Siracusa; Gaetano Urzì, Presidio Slow Food della masculina da magghia
  • 20:00-21:30 | Conversazione | Il ritorno del riso in Sicilia dopo 100 anni | Con: Salvatore Giuffrida, Condotta Slow Food Lentini; Sebastiano Conti, produttore di riso dell’azienda Agribio Conti
  • 20:30-22:00 | Convivialie | Cena organizzata dalla Comunità Slow Food educativa gastronomia etnea

L’iniziativa è a cura di Slow Food Sicilia e Slow Food Caltanissetta. Info e prenotazioni: slowfoodsicilia@network.slowfood.it

Foto copertina: CaltanissettaLive