Salute

Sicilia, Sentenza depositata con 500 giorni di ritardo. Adesso è il giudice sotto processo

Redazione 2

Sicilia, Sentenza depositata con 500 giorni di ritardo. Adesso è il giudice sotto processo

Mer, 07/04/2021 - 17:12

Condividi su:

Sicilia, Sentenza depositata con 500 giorni di ritardo. Adesso è il giudice sotto processo

Rinviato a giudizio con l’accusa di avere depositato una sentenza con quasi 500 giorni di ritardo rispetto al termine, inizialmente indicato nel dispositivo, di 75.

Il giudice Francesco Provenzano – fino a pochi giorni fa presidente dell’ufficio gip del tribunale di Agrigento e adesso in servizio nello stesso ruolo, ma senza la direzione per avere raggiunto il tetto degli 8 anni previsto dalla legge Mastella – finisce a processo con l’accusa di omissione di atti di ufficio.

A disporre l’approfondimento dibattimentale – prima udienza, davanti al tribunale collegiale il 10 maggio – e’ stato il gup del tribunale di Caltanissetta, Alessandra Maira.

La vicenda scaturisce da una denuncia dell’imprenditore siracusano Gaetano Caristia, titolare della Comaer, condannato dallo stesso Provenzano, il 26 luglio del 2018, a otto mesi di arresto nell’ambito di un’inchiesta su un piano di lottizzazione illegale alla Scala dei Turchi.