Salute

Rassegna Stampa. Caltanissetta, per chi suona la prima campanella

Giuseppe Scibetta - La Sicilia

Rassegna Stampa. Caltanissetta, per chi suona la prima campanella

Dom, 13/09/2020 - 08:34

Condividi su:

Rassegna Stampa. Caltanissetta, per chi suona la prima campanella

Anche a Caltanissetta l’avvio del nuo-
vo anno scolastico avverrà in date ed
in orari differenziati, con i dirigenti
chiamati a tener conto delle tante dif-
ficoltà che sono emerse a seguito della
pandemia e dei disagi procurati dal-
l’attuazione delle misure di sicurezza
da garantire ai docenti, al personale
Ata e a tutti gli studenti.
Negli istituti di scuola media supe-
riore della città i primi dirigenti – d’in –
tesa con i componenti del collegio dei
docenti e del consiglio d’istituto – ad
avviare le lezioni in presenza e nella
data prevista di domani saranno Vito
Parisi del Liceo scientifico “Alessan –
dro Volta” e Giuseppina Terranova
dell’istituto Agrario e Alberghiero
“Sen. Angelo Di Rocco”: al liceo scien-
tifico quest’anno è stato necessario
far fronte al “boom” di iscrizioni poi-
ché è stata superata addirittura “quo –
ta mille” (ben 1.070), risultando così
l’istituto più numeroso del capoluogo
nisseno con gli studenti del primo an-
no che sono stati sistemati in tredici
prime classi; la stessa data è stata fis-
sata all’Alberghiero-Agrario, dove gli
850 iscritti sono chiamati ad entrare
in classe ad orari differenziati, con la
campanella di ingresso che suonerà
alle ore 8 per i ragazzi di terza, quarta e
quinta classe, ed alle 8,30 per quelli del
primo e secondo anno.


Lezioni che riprenderanno il pros-
simo 21 settembre per tutti gli studen-
ti del “Luigi Russo” (anche questa una
delle scuole con più iscritti, ben 917,
dove la dirigente Maria Rita Basta ha
previsto le lezioni in presenza per i ra-
gazzi del 26 prime e quinte classi,
mentre gli studenti delle seconde, ter-
ze e quarte dovranno alternarsi a tur-
no in classe attuando (dove mancherà
lo spazio) la didattica digitale integra-
ta. Partenza lunedì 21 prevista dalla di-
rigente Santa Iacuzzo anche per gli
studenti (845 in tutto) del Rapisardi-
da Vinci che nella scuola di via Filippo
Turati seguono l’indirizzo destinato ai
futuri geometri, mentre per i loro col-
leghi iscritti agli altri corsi economi-
co-finanziario le lezioni prenderanno
l’avvio il 24 settembre.


Ingresso scaglionato pure all’istitu –
to professionale “Galileo Galilei”della
dirigente Loredana Schillaci, dove ci
sono 729 iscritti: lunedì 21 per i ragazzi
del primo anno, il giorno successivo
per quelli delle quinte classi, il 23 per
gli studenti del secondo, il 24 quelli del
terzo e il 25 quelli del quarto anno.
Ripresa dell’attività martedì 22 in-
vece al Liceo classico “Ruggero Setti-
mo” dove gli iscritti quest’anno sono
785, e le lezioni verranno fatte preva-
lentemente in presenza con solo pic-
coli gruppi di studenti chiamati a fare
a turno la didattica a distanza.
Apertura dell’anno scolastico rin-
viata al 24 settembre, e cioè dopo le vo-
tazioni per il referendum costituzio-
nale, al “Manzoni-Juvara”, dove gli i-
scritti sono in tutto 660, con i ragazzi
che frequentano il triennio conclusi-
vo dell’ex magistrale di Caltanissetta e
l’ex istituto statale d’arte di San Catal-
do faranno lezioni in presenza, men-
tre quelli del primo e secondo anno la
faranno a distanza. Stessa data di ini-
zio per i 770 iscritti dell’istituto “Seba –
stiano Mottura” guidato dalla diri-
gente Laura Zurli, con quelli del primo
e del secondo anno che entreranno in
classe alle 8 ed usciranno alle 13,30,
mentre gli studenti del triennio con-
clusivo è prevista la didattica digitale
integrata, con (a giorni alterni) metà
in classe e metà a casa.
Date differenziate pure nelle scuole
medie inferiori e nelle scuole elemen-
tari, con avvio delle lezioni il 21 nei
plessi dove non verranno installati i
seggi elettorali per il referendum e il
24 nelle altre sedi scolastiche.