Salute

Le “Varicedde” in mostra e stasera concertone. A Caltanissetta da oggi a martedì la manifestazione per destagionalizzare la Settimana Santa

Lino Lacagnina - La Sicilia

Le “Varicedde” in mostra e stasera concertone. A Caltanissetta da oggi a martedì la manifestazione per destagionalizzare la Settimana Santa

Sab, 26/09/2020 - 07:29

Condividi su:

Le “Varicedde” in mostra e stasera concertone. A Caltanissetta da oggi a martedì la manifestazione per destagionalizzare la Settimana Santa

Il desiderio di destagionalizzare il brand della Settimana Santa di Caltanissetta si materializzerà da oggi a martedì (giorno in cui si celebra il patrono San Michele Arcangelo) e l’idea di far conoscere un “momento” di ciò che accade ogni anno a Caltanissetta nei giorni che precedono la Pasqua è stata dell’associazione Piccoli Gruppo sacri e del suo presidente Michele Spena che ha organizzato l’evento dopo il placet del vescovo Mario Russotto. Già da stamattina le “varicedde” verranno esposte in piazza Falcone e Borsellino e nel pomeriggio, arricchite dagli addobbi floreali, assieme alle quattro bande musicali cittadine (Albicocco, Sicilia in Musica, Verdi, San Pio X) verranno trasferire in piazza Garibaldi per essere apprezzate sino a sera quando le bande daranno vita ad un “concertone”. Poi verranno sistemate nel cortile del palazzo municipale (come accade il Mercoledì Santo) dove resteranno sino a martedì sera. Questo il programma dell’evento che Spena conta di riproporre ogni anno in coincidenza del 27 settembre (giorno in cui si celebra la Giornata mondiale del Turismo), arricchendolo magari di ulteriori tasselli.

Mirco Cavallotto Loste

«L’esposizione delle “varicedde” e il concerto – spiega Michele Spena – li ha organizzati la nostra associazione con il contributo economico del Comune. A tal proposito ringrazio il sindaco Roberto Gambino e tutta la Giunta, ma soprattutto Marcello Frangiamone (che si è adoperato per concederci due panchine da collocare in via Rosso di San Secondo dove Mirco Cavallotto, in arte Loste, ha realizzato due magnifici murales raffiguranti altrettanti momenti della Passione di Cristo) e Grazia Giammusso che ha percepito subito la bontà del progetto legato alla destagionalizzazione, lo ha particolarmente difeso e portato avanti. Fondamentale per quanto riguarda i murales, il supporto dell’imprenditore Salvatore Taschetti titolare della Bsf che ha finanziato le due opere.  Sono stati giorni di grande collaborazione in cui tutti gli interpellati hanno aderito senza esitazione alcuna, come per esempio l’ex capitano della Real Giuseppe Tumminelli che ha preso la sua gru per spostare le panchine. Un ringraziamento particolare inoltre a Luigi Fiocco, giovane segretario dell’associazione, sempre al mio fianco e di grande supporto. Ma anche alla Croce Rossa Italiana per la preziosa collaborazione ed i tecnici delle luci Tiziano La Marca e Salvatore Miserandino»